Questa sera Profumo a “Che tempo che fa”. I docenti non si fidano e si organizzano

di
ipsef

red – Che tempo farà questa sera sui docenti? Speriamo non piovano nuovi improperi, come nel caso del Primo Ministro Monti che ha accusato, ospite di Fazio, i docenti di corporativismo per essersi rifiutati di lavorare 2 ore in più gratuitamente (la proposta era, in realtà, di 6), nonchè di manipolare gli studenti per i propri scopi.

red – Che tempo farà questa sera sui docenti? Speriamo non piovano nuovi improperi, come nel caso del Primo Ministro Monti che ha accusato, ospite di Fazio, i docenti di corporativismo per essersi rifiutati di lavorare 2 ore in più gratuitamente (la proposta era, in realtà, di 6), nonchè di manipolare gli studenti per i propri scopi.

La polemica a seguito delle parole di Monti ha avuto strascichi lunghi e sono stati numerosi gli interventi di politici e sindacati a difesa dei docenti.

Questa sera sarà la volta del Ministro Profumo. Di cosa parlerà con Fazio non c’è traccia sul sito della trasmissione, ma i docenti non si fidano e hanno, già da ieri, inviato e-mail alla redazione del programma per chiedere una equa presentazione delle problematiche che li riguardano.

Dopo essersi visti rifiutare un contradditorio da parte di Fazzio, a seguito delle affermazioni di Monti, i docenti non si fidano e si premuniscono, tanto più che il Premier, in questi giorni, è ritornato, imperterrito, sulla questione, affermando che: "La polemica dei giorni scorsi da parte di alcune organizzazioni degli insegnanti nei miei confronti, era fondamentalmente motivata, lo dico serenamente, dalla difesa di interessi di breve periodo"

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare