Quanto costerà la crisi a docenti, ata e dirigenti?

di redazione
ipsef

dp – Come già preannunciavamo mesi addietro, le finanziarie di lacrime e sangue non sono finite. Non pensiate che quest’ultima abbiamo messo un sigillo ai tagli. Ci attende un autunno caldo durante li quale alcuni Sati dovranno fare i conti con il rischio default.

dp – Come già preannunciavamo mesi addietro, le finanziarie di lacrime e sangue non sono finite. Non pensiate che quest’ultima abbiamo messo un sigillo ai tagli. Ci attende un autunno caldo durante li quale alcuni Sati dovranno fare i conti con il rischio default.

Altro non possiamo fare al momento, che due conti in tasca alle categorie delle quali si occupa questo sito: docenti, ata e dirigenti scolastici.
 

Quanto costerà la crisi ai dipendenti della scuola? Per il momento, a seguito del blocco delle retribuzioni e del rinnovo dei contratti:

  • un docente, in quattro anni, perderà quasi 8000 euro
  • un dirigente 16.000
  • un amministrativo e tecnico in media 6.400.

Possiamo, se vogliamo, dare la colpa agli speculatori finanziari, ma è certo che questi possono operare con successo laddove ci sono le condizioni.
 

Non riesco ad esimermi dal dare un giudizio, che considero obiettivo e non politico. L’impressione è che poco sia stato fatto per impedire ciò e che una politica di travaso di risore da una parte del paese (la più debole) ad un’altra parte (la più forte, per quanto …?) se ha portato risultati nell’immediato, anzi nell’immediatissimo, alla lunga, da un punto di vista economico non ha portato a molto. La necessità di incassare subito risultati visibili è stata una politica che non ha pagato, e a quanto pare neppure in termini di risultati elettorali.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione