Quando gli studenti non sono soddisfatti del loro docente: può il Dirigente Scolastico intervenire per sostituirlo?

WhatsApp
Telegram

Alcuni studenti del portale studentesco di Skuola.net hanno chiesto come si può spingere il dirigente scolastico a cambiare un insegnante delle loro classi:ha risposto Alex Menietti, esperto di diritti degli studenti.

Alcuni studenti del portale studentesco di Skuola.net hanno chiesto come si può spingere il dirigente scolastico a cambiare un insegnante delle loro classi:ha risposto Alex Menietti, esperto di diritti degli studenti.

I ragazzi in questione si lamentano soprattutto del metodo di insegnamento della prof: “Tutti i ragazzi sono fortemente a disagio in quanto non ritengono che questa insegnate sia in grado di sviluppare in modo adeguato il programma – scrivono i ragazzi – Si sono riscontrate parecchie difficoltà nel capire le spiegazioni, nelle valutazioni e in generale nel confronto con l'insegnante. Queste sono materie di indirizzo per le quali è indispensabile un'adeguata preparazione.”

L’esperto di diritti degli studenti Alex Menietti ha così risposto: “Onestamente temo che il Dirigente Scolastico potrà fare poco, anche se saranno gli studenti a fare segnalazioni ufficiali.”

Il problema, secondo l'esperto, si può comunque tenere presente quando ci sono le assegnazioni delle cattedre da parte del dirigente.

La normativa affida al Consiglio di Istituto considerare “i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all'assegnazione ad esse dei singoli docenti, all'adattamento dell'orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche”; al collegio dei docenti spetta formulare proposte “per la formazione, la composizione delle classi e l'assegnazione ad esse dei docenti”; al Dirigente Scolastico, sulla base delle proposte e delle discussioni fatte con gli altri docenti, spetta l'assegnazione delle classi ai diversi professori, anche se la materia è oggetto di contenzioso dopo la legge Brunetta del 2009.

Nei casi più gravi il Dirigente Scolastico può sospendere il professore per un massimo di 10 giorni; le sanzioni più gravi vanno dalle sospensioni maggiori a 10 giorni fino al licenziamento, tali sanzioni però spettano all’Ufficio Provvedimenti Disciplinari, che si muove comunque in casi molto gravi.

Per destituire un prof dal suo incarico occorre che questi compia reati penali, come rubare beni della scuola o accettare compensi in cambio di favori.

Per essere licenziato, un prof deve aver ricevuto condanne, aver avuto comportamenti molto aggressivi, o aver mostrato documentazioni false per progredire nella carriera.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur