Quando si entra in classe. Il Preside: studenti, siate puntuali. Gli studenti: la scuola non è un carcere

Stampa

Il Preside firma una circolare per chiedere agli alunni puntualità nell’entrata a scuola, gli studenti si ribellano affermando che la scuola non è un carcere.

Il Preside firma una circolare per chiedere agli alunni puntualità nell’entrata a scuola, gli studenti si ribellano affermando che la scuola non è un carcere.

La protesta degli studenti alla circolare del dirigente scolastico che li richiamava al rispetto dell’orario di ingresso a scuola ha portato il collettivo ad organizzare assemblea con picchetto.

 




La targa dell’Istituto Pasolini, frequentato dagli studenti è stata coperta con la scritta “Succursale del carcere San Vittore” a riprova che gli studenti  dell’istituto tecnico non hanno gradito il richiamo del preside.  A sorvegliare il raduno degli studenti in protesta sono intervenute anche due volanti della polizia. Il Preside si dice allibito poichè la sua richiesta era soltanto di rispettare il regolamento. Il dirigente spiega che “le lezioni iniziano alle 8,10 e tanti studenti si fermavano fuori davanti al portone ben oltre . C’è già una tolleranza di 10 minuti e ci sono i permessi per chi arriva da lontano. E’ necessario ribadire le regole.”.

Ieri mattina all’orario di entrata della scuola, che conta 800 studenti, , i ragazzi del collettivo hanno organizzato la protesta, che dopo l’intervento degli agenti si è conclusa in un’ora. Dopo la protesta circa 500 studenti sono entrati in classe. In riunione con i rappresentanti degli studenti il preside ha chiesto loro di avanzare una proposta che permetta a tutti di entrare in orario senza disturbare la lezione della prima ora. Il collettivo ha motivato la protesta dicendo che la modifica del regolamento è soltanto la punta dell’iceberg che sta cercando di burocratizzare e schematizzare la scuola. La richiesta degli studenti al preside è quella di revocare la circolare ma il dirigente è in attesa di una controproposta alla sua circolare.

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur