Quando Calvino scrisse agli studenti: “Scrivo per comunicare, per farmi strumento di qualcosa che è certamente più grande di me”

WhatsApp
Telegram

Il 29 settembre Pesaro celebra il centenario della nascita di Italo Calvino, lo scrittore che ha esplorato le profondità dell’umano e del fantastico come pochi altri.

L’appuntamento è anche un omaggio alla connessione speciale che Calvino ha avuto con Pesaro e i suoi studenti. Nel 1983, lo scrittore forniva risposte profonde agli studenti degli istituti superiori della città, un dialogo poi pubblicato nel volume “Il gusto dei contemporanei”. Calvino affrontava temi come lo “statuto dello scrivere”, contribuendo a definire la rilevanza e il potere della narrazione nella vita e nella cultura.

Calvino stesso disse: “Scrivo per comunicare, per farmi strumento di qualcosa che è certamente più grande di me”. Queste parole riecheggiano ancora oggi, suggerendo che la scrittura è un mezzo per assimilare e rimettere in circolazione esperienze, pensieri e culture. In un’epoca di cambiamenti rapidi, le riflessioni di Calvino sul ruolo della letteratura sono più pertinenti che mai.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri