Quali saranno le professioni più richieste nel 2022?

Stampa

Il 2021 ancora deve iniziare ma già si pensa al mercato del lavoro del 2022: senza grande sorpresa sarà contraddistinto dall’avanzare di tecnologie come l’intelligenza artificiale e dell’automazione industriale, che contribuirà a generare su scala globale decine di milioni di nuovi posti di lavoro mandando contemporaneamente in pensione alcune professioni ormai obsolete.

L’analisi, presente su Il Sole 24 Ore, rimarca infatti che nel 2022 ci sarà un mercato del lavoro contrassegnato da professionisti iper-qualificati e competenze molto verticali.

Nel dettaglio, le imprese digitali cercheranno tra i 210mila e 267mila lavoratori con competenze matematiche e informatiche per i lavori digitali, e quindi esperti nell’analisi dei dati (data scientist) e nel campo della sicurezza informatica e dell’intelligenza artificiale.

Poi c’è da considerare i cosiddetti “green jobs”, ovvero tutte quelle attività che ricadono nell’ambito dell’economia circolare, variano da 480mila a 600mila unità i lavoratori che saranno ricercati dalle imprese per orientare i propri processi produttivi.

Ma un aspetto da non trascurare è che le “vecchie” professioni non scompariranno del tutto ma andranno incontro ad una evoluzione.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur