Puntò pistola giocattolo alla fronte del prof: a dicembre l’udienza

I fatti, riportati da La Nazione, risalgono al 2018, quando il giovane era ancora minorenne.

Avrebbe puntato una pistola, rivelatasi poi giocattolo, alla fronte del professore e lo avrebbe costretto ad abbassare la testa ed alzare quindi le braccia, dopo che l’insegnante lo aveva rimproverato per l’eccessiva confusione. Subito dopo avrebbe detto che la pistola non era vera e gli stessi compagni di classe avrebbero confermato.

L’udienza preliminare presso il tribunale di Firenze slitta a dicembre prossimo: allora si deciderà se il ragazzo, oggi 19enne, dovrà essere processato per violenza privata e oltraggio al docente nell’esercizio delle sue funzioni.

 

 

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!