Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Punteggio di continuità: si perde dopo passaggio di ruolo anche se l’IC di titolarità rimane invariato

La mobilità professionale fa perdere la continuità anche se la sede di titolarità rimane la stessa. Non si conserva infatti la continuità poiché cambia l’ordine o grado di istruzione di titolarità

Una lettrice ci scrive:

Sono una docente immessa in ruolo il 1 settembre 2016, a seguito di idoneità conseguita per la classe concorso infanzia  al concorso 2012.  Nell’anno scolastico 2018/19 ho ottenuto  il passaggio di ruolo alla primaria. Sono rimasta sempre nello stesso I.C. e  quindi nello stesso comune . Con il passaggio ho perso la continuità?”

Il docente che ottiene il passaggi odi ruolo nello stesso istituto, non modifica la sede di titolarità, ma cambia il suo ruolo che risulta in altro ordine o grado di istruzione.

Questo determina l’interruzione della continuità e la perdita del relativo punteggio maturato.

Punteggio di continuità: quando si valuta

Il punteggio di continuità può valutarlo il docente che ha maturato servizio continuativo nella scuola di titolarità per la stessa classe di concorso e tipologia di posto.

Per la mobilità è possibile valutarlo dopo aver maturato un triennio continuativo, senza considerare l’anno in corso. Potranno quindi valutare questo punteggio, ai fini della mobilità, i docenti titolari nella scuola dall’a.s. 2016/17 e precedenti

Per la graduatoria interna di istituto è possibile valutarlo dopo aver maturato un solo anno nella scuola di titolarità. Potranno quindi valutare questo punteggio, ai fini della graduatoria, i docenti titolari nella scuola dall’a.s. 2018/19 e precedenti

Passaggio di ruolo nell’Istituto Comprensivo di titolarità

Il docente che ottiene il passaggio di ruolo senza modificare l’istituto di titolarità interrompe comunque la continuità e perde il punteggio maturato

Anche se non viene modificata la sede di titolarità, cambia comunque l’ordine o grado di istruzione, la classe di concorso o la tipologia di posto e la continuità si deve valutare nel nuovo ruolo di titolarità

Conclusioni

La nostra lettrice, avendo ottenuto il passaggio di ruolo dalla scuola dell’Infanzia alla scuola Primaria nello stesso Istituto Comprensivo, non potrà valutare gli anni di servizio continuativo prestati nella scuola dell’Infanzia nel nuovo ruolo di titolarità.

Il passaggio ottenuto ha determinato, infatti, la perdita di tutto il punteggio maturato e potrò valutare la continuità nel nuovo ruolo di titolarità a decorrere dall’anno scolastico 2018/19, nel quale ha ottenuto il passaggio di ruolo nella scuola Primaria dell’IC di titolarità

https://www.orizzontescuola.it/mobilita-insegnanti-2020-guide-consulenza-online-e-faq-di-orizzontescuola/

Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia