Punizione fisiche e ricatti emotivi, sette tabù educativi da sfatare. La ‘rivoluzione’ di una madre su Tik Tok fa discutere: no all’educazione vecchio stile

WhatsApp
Telegram

Jasmine Jones, una madre inglese di 23 anni, ha scatenato un acceso dibattito generazionale pubblicando su TikTok un elenco di metodi educativi “vecchio stile” che si rifiuta di adottare con i propri figli.

Il video, che ha rapidamente attirato l’attenzione dei social media, mette in luce il crescente divario tra le pratiche genitoriali tradizionali e gli approcci più moderni.

I metodi rifiutati

Jones, che condivide regolarmente la sua esperienza di genitore sui social, ha elencato diverse pratiche che considera obsolete:

  1. Punizioni fisiche come sberle e sculacciate
  2. Mandare i bambini a letto senza cena
  3. Reprimere le emozioni dei bambini
  4. Usare la fame nel mondo come motivazione per far mangiare i bambini
  5. Lavare la bocca dei bambini con il sapone per le parolacce
  6. Dare alcolici ai bambini per farli addormentare
  7. Lasciare i bambini senza supervisione adulta

Un Approccio Più Empatico

La giovane madre sostiene un approccio educativo più gentile e protettivo, in linea con le moderne teorie pedagogiche. Jones sottolinea l’importanza di:

  • Rispettare le emozioni dei bambini
  • Considerare il cibo come un diritto fondamentale, non un premio
  • Garantire la sicurezza fisica ed emotiva dei bambini
  • Promuovere un dialogo costruttivo

Reazioni contrastanti

Il video ha suscitato reazioni diverse tra le generazioni. Mentre molti giovani genitori si sono trovati d’accordo con Jones, i sostenitori dei metodi educativi tradizionali hanno espresso critiche. Jones ha risposto alle critiche affermando: “I bambini hanno bisogno di una guida nel mondo, e questo è il nostro dovere di genitori. Stiamo solo scegliendo di farlo usando un ambiente più gentile e protettivo.”

Spezzare il ciclo

Nonostante le critiche, Jones rimane ferma nelle sue convinzioni. “Penso che probabilmente i più anziani si sentano attaccati dal video, il che non era affatto mia intenzione,” ha dichiarato. “Tuttavia, penso sia anche importante parlare di queste cose in modo che il ciclo possa essere spezzato e i neo-genitori possano essere istruiti su questi argomenti.”

Il dibattito innescato da Jasmine Jones riflette un più ampio cambiamento sociale nell’approccio all’educazione dei figli. Mentre le generazioni precedenti potrebbero vedere questi nuovi metodi come troppo permissivi, i giovani genitori come Jones sostengono che un approccio più empatico e rispettoso possa portare a una crescita più sana ed equilibrata dei bambini.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri