Pugno di ferro del governo contro il fumo: estendere il divieto anche all’aperto in presenza di minori. Stretta anche sulle sigarette elettroniche

WhatsApp
Telegram

Stretta del governo in merito al fumo. Il ministro della Salute, Orazio Schillaci, prepara un provvedimento che estende il divieto già esistente da circa 20 anni. 

Il divieto di fumo sarebbe esteso in altri luoghi all’aperto in presenza di minori e donne in gravidanza. Stop alle sale per fumatori nei locali chiusi. Estendere il divieto anche alle emissioni dei nuovi prodotti non da fumo (sigarette elettroniche e prodotti del tabacco riscaldato). Proibire la pubblicità ai nuovi prodotti contenenti nicotina e ai device dei prodotti del tabacco riscaldato.

Nell’audizione in Commissione Affari sociali alla Camera, il ministro ha spiegato che il governo intende “affrontare la prevenzione e il contrasto del tabagismo, tuttora la principale causa di morbosità e mortalità prevenibile in Italia, per conseguire l’obiettivo sfidante del Piano europeo contro il cancro 2021 di creare una ‘generazione libera dal tabacco’, nella quale meno del 5% della popolazione consumi tabacco entro il 2040”.

Per questo il governo vorrebbe “aggiornare e ampliare l’articolo 51 della legge 3/2003” per vietare ad esempio le sale fumatori dei locali o estendere i divieti per le sigarette elettroniche.

In generale, ha spiegato Schillaci, “dovranno essere adottate misure atte a garantire a tutti i cittadini la massima tutela della salute, fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, tenendo conto della costante crescente diffusione nel mercato di nuovi prodotti (sigarette elettroniche; prodotti del tabacco senza combustione) e delle sempre più numerose evidenze sui loro possibili effetti dannosi per la salute”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur