Puglisi: non tutti iscritti GaE assunti, intanto si affronta problema antico. Esclusi faranno supplenze e concorso

di redazione
ipsef

Oggi al Senato si è discusso della riforma della scuola e non poteva non diventare centrale la questione delle assunzioni.

Oggi al Senato si è discusso della riforma della scuola e non poteva non diventare centrale la questione delle assunzioni.

Tra gli  interventi più interessanti, quello della senatrice nonché responsabile scuola del PD, Francesca Puglisi, la quale ha osservato come il dibattito su "La buona scuola" si sia concentrato principalmente sulla stabilizzazione degli insegnanti precari.

Al riguardo, rileva che "benché non tutti gli iscritti alle graduatorie ad esaurimento potranno essere stabilizzati, va comunque apprezzato il fatto che si comincia ad affrontare un problema che ha radici molto antiche."

L'auspicio della Senatrice è che, nel corso dell'iter parlamentare di esame del disegno di legge, vengano migliorati e affinati i profili normativi più critici.

"Presumibilmente – ha affermato –  la stabilizzazione riguarderà principalmente gli iscritti alle graduatorie ad esaurimento e i vincitori del concorso indetto nel 2012, in quanto i profili professionali di queste figure rispondono alle esigenze dell'organico funzionale."

"Ciò non toglie – ha continuato – che gli esclusi potranno continuare a svolgere incarichi di supplenza annuali, che costituiranno titolo preferenziale in vista di ulteriori procedure concorsuali."

Tutto sulla Buona scuola

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione