Puglisi: l’idea di scuola e di Paese propugnata dalla destra e dalla Gelmini è vecchia

Di
Stampa

Dichiarazione di Francesca Puglisi, Responsabile Scuola del Partito Democratico – Si vuole premiare il merito? Si rifinanzi il diritto allo studio, per i capaci e meritevoli, ma privi di mezzi

Dichiarazione di Francesca Puglisi, Responsabile Scuola del Partito Democratico – Si vuole premiare il merito? Si rifinanzi il diritto allo studio, per i capaci e meritevoli, ma privi di mezzi

Vecchia è l’idea di scuola e di Paese propugnata dalla destra e dalla Gelmini. La scuola pubblica è il luogo dove l’art.3 della Costituzione diventa realtà, dove vengono "rimossi gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese".

Con la destra, sono esplose le liste d’attesa nelle scuole dell’infanzia, sono stati tagliati i fondi per i corsi di recupero nelle scuole, è stato sterminato il tempo pieno. Con la destra sono aumentati i divari tra ricchi e poveri nel Paese. E’ a scuola che dobbiamo insegnare ai nostri figli a "cooperare" anche tra bravi e meno bravi. E’ nelle differenze che si apprende di più e meglio. In un momento di vera "emergenza nazionale" il Partito Democratico non tollererà che venga sprecato neppure un euro, per "orpelli" inutili, prima di aver risposto appieno a tutte le emergenze vere che affliggono la scuola Italiana.

Si vuole premiare il merito? Si rifinanzi il diritto allo studio, per i capaci e meritevoli, ma privi di mezzi.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur