Puglia, scuole aperte anche dopo le lezioni per contrastare la dispersione

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

La Regione Puglia ha approvato i criteri di riparto tra le istituzioni scolastiche pugliese per l’utilizzo degli edifici fuori dall’orario curricolare, tramite progetti volti a contrastare la dispersione scolastica. 

L’obiettivo, come riferisce Bari Viva, è quello di presentare la scuola come luogo di crescita civile e integrazione del territorio.

Le risorse dipsponibili per la misura ammontano a 200mila euro e ad ogni progetto potrà essere assegnato un contributo straordinario a fondo perduto di massimo 10mila euro.

Si attende l’Avviso pubblico, che sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale, al fine di acquisire i progetti che le scuole presenteranno.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione