Pubblicazione di lavori didattici sul sito della scuola, alcune accortezze e un esempio di regolamento

Stampa

I materiali che documentano le esperienze didattiche rappresentano le nostre istituzioni scolastiche e concorrono a determinarne l’immagine della stessa; perciò, è necessario curare costantemente le caratteristiche dei prodotti sotto il profilo del loro valore comunicativo e formativo. A questo scopo, l’attività di controllo e selezione del materiale da pubblicare online dovrebbe essere effettuata dal Dirigente scolastico e dal Responsabile del Sito che vagliano le proposte per la pubblicazione, al fine di mantenere una unitarietà stilistica e funzionale al Sito.

Il sito della scuola

I siti scolastici si attengono alle regole dell’accessibilità che devono contraddistinguere tutti i siti della pubblica amministrazione. Pertanto, i docenti che intendono pubblicare prodotti didattici dovrebbero renderli anche accessibili a tutti, rispettando i canoni della comunicazione grafica senza barriere.

La pubblicazione dei materiali che documentino le attività didattiche svolte dagli alunni

I docenti dell’Istituto dovrebbero inviare per la pubblicazione materiali che documentino le attività didattiche svolte dagli alunni o la partecipazione ad iniziative didattiche (visite guidate, spettacoli, ecc); la pubblicità di eventi organizzati nelle scuole di appartenenza; materiale didattico di vario genere.

Chi fornisce i contenuti è invitato a verificarne la correttezza prima di inviarli per la pubblicazione alla redazione. Quest’ultima non sarà responsabile di eventuali errori o inesattezze in essi presenti.

Citare le fonti e rispettare il diritto d’autore

In caso di attività che coinvolgono più classi, concordare con i colleghi i materiali da inviare per evitare ripetizioni o mancanze. Assicurarsi che le immagini e gli altri elementi (musiche, simboli, ecc) non siano protette da diritti d’autore.

Se viene impiegato materiale di libero utilizzo proveniente da altri siti o da testi è necessario citarne la fonte (autore, titolo, luogo e data di pubblicazione ecc.).

Informativa sulla protezione dati relativa all’uso di immagini: foto e riprese audio-video

Le fotografie degli alunni dovranno essere selezionate attentamente, in modo tale che siano pubblicate solo immagini di gruppi di alunni ritratti in attività didattiche, a scopo documentativo e possibilmente senza volti se la scuola non è in possesso di liberatoria.

Non devono essere pubblicate fotografie che riprendono gli allievi ritratti a mezzobusto o autoritratti.

Cosa non fare: attenzione al volto degli alunni

Il nome degli alunni non verrà allegato alle fotografie, ma sarà riportata soltanto la classe di frequenza. I docenti dovranno verificare, altresì, che non ci siano didascalie di riferimento conducibili direttamente o indirettamente agli alunni (account personali di social network, indirizzi di posta elettronica, nickname, ecc.)

Prima dell’invio delle immagini di foto o di filmati dove siano riconoscibili gli alunni, i docenti devono obbligatoriamente acquisire dai genitori il modello del consenso alla pubblicazione, reperibile sul sito web della scuola.

Si provvederà a sfumare il volto degli alunni per i quali l’autorizzazione non è stata concessa dai genitori, in modo da renderli non riconoscibili.

La responsabilità della pubblicazione sul sito della scuola

Chi richiede la pubblicazione di materiale sarà responsabile, assieme al Dirigente scolastico, di tutto ciò che viene pubblicato.

Chi fornisce i contenuti, avrà cura di verificarne la correttezza, prima di inviarli al Responsabile del Sito; quest’ultimo non risponderà di eventuali errori o inesattezze in essi presenti.

Se viene prelevato materiale da altri Siti o da testi, è necessario citarne la fonte (autore, titolo, luogo e data di pubblicazione).

Suggerimenti tecnici per l’invio dei materiali

È necessario fornire, sempre, il titolo di quanto si invia e accompagnare i materiali oggetto di pubblicazione, da una descrizione dell’attività a cui si riferiscono.

I file audio allegati devono essere in formato .mp3 e accompagnati da un testo che descriva l’attività a cui si riferiscono.

I file video devono essere in formato .mp4, con titolo iniziale e descrizione dell’attività a cui si riferiscono.

Si consiglia ai docenti di non inviare immagini in risoluzione troppo bassa, al fine di evitare la scarsa qualità nella resa finale.

Un regolamento per definire meglio le procedure

Eccellente risulta essere la scelta di prevedere, per ciascuna scuola, un apposito regolamento per disciplinare, nel modo corretto l’utilizzo dei prodotti dei propri alunni come ha fatto bene e lodevolmente ‘Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Villa San Giovanni (RC) diretto con una ineccepibile competenza didattica e organizzativa dalla Prof.ssa Teresa Marino. Uno strumento utilissimo, modellabile in base alla realtà in cui nasce e capace di creare esempi di “Buona scuola” esportabili.

Regolamento per la pubblicazione di documentazione didattica

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”