Pubblicato l’Avviso di procedura selettiva pubblica per la nomina dell’OIV della performance dell’INVALSI

Stampa

Avviata la procedura selettiva pubblica finalizzata all’acquisizione di manifestazioni di interesse per la nomina dell’Organismo Indipendente di Valutazione (OIV) della performance dell’INVALSI in forma monocratica.

All’OIV in forma monocratica compete la misurazione e la valutazione della performance organizzativa dell’INVALSI nel suo complesso, nonché la proposta all’organo di indirizzo politico-amministrativo della valutazione individuale esclusivamente del Direttore Generale.

Gli obiettivi strategici INVALSI

Gli obiettivi strategici dell’istituto sono indicati nel Documento di Visione strategica decennale 2017- 2026 approvato dal Consiglio scientifico il 16/12/2016 e adottato dal C.d.A. in data 12/4/2017 e, annualmente, nel Piano Triennale di Attività (2018-2020) deliberato dal C.d.A. del 3 novembre 2017 e approvato dal MIUR in data 22/01/2018; sono articolati in due missioni: A. Missione 1: Attività istituzionali relative al Sistema Nazionale di Valutazione; B. Missione 2: Attività di ricerca, innovazione e sviluppo. Alle due missioni principali si affiancano una serie di attività assimilabili a quelle che caratterizzano la cosiddetta Terza missione. Per l’INVALSI tali attività possono essere ricondotte: 1. Alla divulgazione della cultura della valutazione; 2. Ad iniziative di formazione destinate al personale scolastico; 3. Alla partecipazione a seminari e convegni per la promozione della cultura della valutazione; 4. All’organizzazione di seminari di confronto e scambio tra scuole, anche con la partecipazione del MIUR e degli USR; 5. All’organizzazione, in collaborazione con il MIUR, di seminari scientifici focalizzati su questioni di interesse di diversi stakeholder per approfondire temi che hanno a che fare con l’attività dell’Istituto.

L’albero della performance da valutare

AREA STRATEGICA “RILEVAZIONI NAZIONALI”

Rapporti nazionali sugli esiti delle misurazioni degli apprendimenti effettuate nell’ambito delle rilevazioni nazionali Restituzione personalizzata dei risultati alle singole istituzioni scolastiche

AREA STRATEGICA “VALUTAZIONE DELLE SCUOLE”

Predisposizione format del Rapporto di autovalutazione; coordinamento del SNV, selezione, formazione e gestione delle visite di valutazione.

AREA STRATEGICA “INDAGINI INTERNAZIONALI”

Rapporti nazionali sugli esiti delle misurazioni degli apprendimenti e di altri aspetti dell’istruzione effettuate nell’ambito delle indagini internazionali

Le linee strategiche INVALSI

Le linee strategiche delineate dal D.V.S. 2017-2026 sono le seguenti:

1. Miglioramento della qualità delle prove e degli altri strumenti di valutazione (guide all’autovalutazione, protocolli di visita, rubriche di valutazione, ecc.).

2. Miglioramento della rete infrastrutturale (Infrastruttura tecnologica CBT, Comunità degli autori, Scuole polo territoriali, Nuclei esterni di valutazione, Network nazionali e internazionali, ecc.);

3. Valorizzazione della valutazione esterna delle scuole;

4. Specifica attenzione alle problematiche del Sud;

5. Integrazione delle diverse dimensioni valutative (con particolare riferimento alla distinzione tra la valutazione “per apprezzare” rispetto a quella “per migliorare”;

6. Passaggio generalizzato dal cartaceo all’informatico;

7. Rafforzamento della ricerca anche teorica: a) sui modelli di valutazione dell’istruzione; b) sugli aspetti socio-economici (nuovi indicatori sul background socio-economico, ecc.).

Il documento “Approfondimenti in merito al ciclo della performance” dell’Organismo Indipendente di Valutazione

L’Organismo indipendente di Valutazione (OIV), costituito in forma monocratica, precedentemente a questo bando, dal dottore Tiziano Amorosi, ha trasmesso all’Invalsi un contributo scritto in cui sono approfondite le caratteristiche del ciclo della performance tenendo conto della natura e della missione istituzionale dell’Istituto. Il documento dell’OIV non si presenta come una revisione “testuale” del Piano integrato Invalsi ma come un insieme di suggerimenti, di inquadramento e di implementazione operativa, con lo scopo di ridurre la dimensione “adempitiva” del tema performance a favore di un approccio più autentico e sostanziale. Il documento si conclude con le seguenti osservazioni conclusive.

Punti di forza (best practice):

benessere organizzativo

Punti di debolezza:

carenza della struttura amministrativa in generale e della struttura tecnica permanente, da implementare con personale amministrativo, contabile e statistico, dedicata ai controlli interni e alla prevenzione della corruzione in particolare.

Il contributo OIV

Il contributo dell’OIV è stato assunto dal Dirigente dei servizi amministrativi per orientare le sue scelte organizzative e come stimolo per proporre strategie innovative di gestione delle risorse umane e finanziarie.

L’incarico OIV

L’incarico di Titolare di OIV monocratico avrà durata di tre anni e potrà essere rinnovato una sola volta, previa procedura selettiva pubblica e fermo restando l’obbligo per i componenti di procedere tempestivamente al rinnovo dell’iscrizione nell’Elenco nazionale dei componenti degli OIV.

Requisiti per la partecipazione

Possono partecipare alla selezione coloro che risultano iscritti nell’Elenco nazionale degli OIV istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione pubblica. Possono partecipare alla procedura per il conferimento dell’incarico di Titolare di OIV monocratico dell’INVALSI esclusivamente i soggetti iscritti nelle fasce professionali 2 e 3.

Cause di inconferibilità, incompatibilità e di conflitto di interessi

Non possono ricoprire l’incarico coloro che si trovino in una situazione di inconferibilità, incompatibilità o conflitto di interessi di cui alla legge 6 novembre 2012, n. 190, al decreto legislativo 8 aprile 2013, n. 39 ed alle altre norme di legge e discipline di settore.

Modalità di presentazione della domanda di candidatura

La domanda di candidatura dovrà essere redatta in carta semplice secondo lo schema allegato (Allegato 1), e dovrà essere sottoscritta, a pena di esclusione, dal candidato così come la documentazione di seguito riportata:

– curriculum vitae in formato europeo recante le clausole di autorizzazione al trattamento dei dati in esso contenuti;

– relazione di accompagnamento al curriculum vitae illustrative delle competenze ed esperienze ritenute maggiormente significative in relazione all’incarico da svolgere;

– copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità;

– dichiarazione sostitutiva di certificazione ed atto di notorietà, da rendersi ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, relativa all’assenza di cause di divieto di nomina, di conflitti di interesse e altre cause ostative di cui agli artt. 4 e 5 (Allegato 2). La domanda di partecipazione, unitamente alla documentazione allegata, dovrà essere presentata entro il termine perentorio delle ore 12:00 del ventesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul sito istituzionale dell’INVALSI, esclusivamente in formato pdf, e trasmessa a mezzo PEC, con unico invio, all’indirizzo: [email protected] indicando in oggetto “Manifestazione di interesse ai fini della nomina dell’Organismo indipendente di valutazione della performance presso l’INVALSI”. Farà fede la data e l’ora in cui il messaggio di posta elettronica certificata recante la domanda di candidatura e della documentazione allegata risulterà recapitato nella casella di destinazione [email protected] come attestato dalla ricevuta di consegna del certificatore.

30.06.2020 – AVVISO_SELEZIONE_OIV

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur