PTOF, sindacati: nota Miur interviene su prerogative collegio docenti. Chiesto incontro al Miur

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nei giorni scorsi, il Miur ha pubblicato la nota n. 1830 del 6/10/2017 con la la quale ha fornito degli orientamenti relativi alla revisione annuale del Piano Triennale dell’Offerta Formativa, come previsto dall’articolo 1 comma 12 della legge n. 107/2015.

Nella nota vengono “suggerite” le modifiche da apportare al predetto Piano, alcune delle quali necessarie in seguito alle nuove disposizioni introdotte dai decreti legislativi n. 62, 66 e 60 del 2017, attuativi della succitata legge.

Valutazione, sostegno, cultura umanistica: come modificare il PTOF. Indicazioni

I sindacati, ritenendo che l’Amministrazione sia intervenuta sulle prerogative dei collegi dei docenti, cui spetta la competenza dell’elaborazione del PTOF, sulla base degli indirizzi del dirigente scolastico, hanno chiesto un incontro urgente al Miur.

La richiesta:

Richiesta unitaria FLC CGIL, CISL scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal

Nella nota del 6 ottobre 2017, relativa agli orientamenti del Piano Triennale dell’Offerta Formativa per il corrente anno scolastico le organizzazioni sindacali FLC CGIL, Cisl Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal rilevano inopportune incursioni sulla autonomia progettuale delle scuole.

La nota impone infatti di integrare i piani che la legge 107/2015 propone come triennali, e come tali elaborati dalle scuole, anticipa le misure attuative dei decreti legislativi fissati dal coma 181 della stessa legge, su cui le scriventi organizzazioni restano in attesa di un incontro richiesto unitariamente, avanza l’ipotesi di un format nazionale per l’elaborazione dei Piani da parte delle scuole, ai fini di una non meglio motivata comparabilità.

Le decisioni assunte unilateralmente, ad avviso di queste organizzazioni sindacali non tengono conto dei principi fondanti dell’autonomia scolastica, comunque connessi alle norme contrattuali che regolano il rapporto di lavoro di docenti e ATA, né a quelli elementari delle relazioni sindacali, evidenziando una tendenza più volte denunciata di riduzione degli spazi di partecipazione e di autogoverno delle scuole.

FLC CGIL, Cisl Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal sono a chiedere un incontro urgente per riconsiderare tutti gli elementi in campo ai fini di una semplificazione dell’ attività progettuale delle scuole e del rispetto dei principi fondamentali della autonomia scolastica, sempre richiamata dalla legge sulla scuola come aspetto irrinunciabile.

In attesa di cortese rapido riscontro si porgono cordiali saluti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione