Psicologo a scuola, il direttore di ScuolaZoo: “Serve anche ai docenti. Un supporto è fondamentale per le sfide che affrontano ogni giorno”

WhatsApp
Telegram

L’emergente necessità di introdurre la figura dello psicologo nelle scuole italiane diventa sempre più pressante, soprattutto alla luce dei recenti eventi traumatici e del crescente disagio psicologico tra gli studenti.

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha sollevato l’importanza del ruolo dello psicologo scolastico, mettendo in luce la gravità dei problemi di salute mentale tra i giovani, soprattutto a seguito dell’emergenza Covid.

A Vanity Fair, Valerio Mammone, direttore di ScuolaZoo, sottolinea l’importanza vitale di introdurre questa figura. “Lo psicologo non è soltanto per gli studenti, ma anche per i docenti”, dice Mammone, evidenziando le complessità e le sfide che i docenti affrontano ogni giorno. Introdurre un supporto psicologico potrebbe rappresentare una svolta significativa per la comunità scolastica, e anche per i genitori, poiché rappresenterebbe un impegno nella promozione della salute mentale.

Sorprendentemente, nonostante l’urgente necessità, la normativa scolastica italiana non prevede ancora una figura dello psicologo a livello istituzionale. Tuttavia, una proposta di legge, sostenuta dai sindacati studenteschi, mira a introdurre presidi psicologici in tutte le istituzioni educative del paese.

Attualmente, come Mammone spiega, la presenza dello psicologo nelle scuole è sporadica e limitata. Molti di loro sono presenti grazie ai finanziamenti comunali o alle donazioni aziendali. “La salute mentale richiede tempo e fiducia”, afferma Mammone, sottolineando la necessità di avere un supporto psicologico continuo e istituzionalizzato nelle scuole.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri