Provveditore di Lucca: ricorsi primaria piaga per la scuola, poche supplenze

WhatsApp
Telegram

Il Dirigente dell'Ufficio Scolastico di Lucca, Donatella Buonripoi, dipinge una situazione degli organici diversa per l'a.s. 2016/17 rispetto a quella che sembra delinearsi ad occhio nudo. 

Il Dirigente dell'Ufficio Scolastico di Lucca, Donatella Buonripoi, dipinge una situazione degli organici diversa per l'a.s. 2016/17 rispetto a quella che sembra delinearsi ad occhio nudo. 

"Attraverso le immissioni di ruolo e il concorso nazionale, soltanto pochi, pochissimi posti saranno ricoperti da insegnati precari" ha detto il Dirigente dell'USP di Lucca al quotidiano "Il Tirreno". 

Anche se, spiega Buonriposi, c'è differenza tra superiori e primaria. Per quanto riguarda quest'ultima, afferma, i "ricorsi sono una piaga per la scuola. Se ne vengono accolti cento da altrettanti docenti, vuol dire che si andrà a ledere i diritti di altrettanti colleghi". "Accogliere – continua – cento ricorso significa reinserire cento insegnanti nelle graduatorie e magari tra questi c'è chi ha un punteggio maggiore, sebbene maturato altrove. In questo modo, con questo sistema, è impossibile avere garanzie sul futuro. Per questo siamo costretti, e come noi tutta Italia, a procedere per gradi."

Per quanto riguarda le supplenze, saranno poche quelle che andranno ai precari esaranno concentrate soprattutto nelle scuole secondarie. "Per il resto ci saranno le immissioni di ruolo (con docenti che arriveranno da Sud ndr) e i risultati del concorso nazionale."

L'articolo

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur