Prove Invalsi V superiore, alunno assente alla prova: cosa fare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Le classi V della scuola secondaria di II grado sono attualmente impegnate nello svolgimento della prova Invalsi.

Prove Invalsi V superiore: date e materie

Le prove riguardano le discipline di Italiano, Matematica e Inglese.

Si svolgono entro il seguente periodo di somministrazione:

  • dal 4 al 30 marzo 2019  classi NON campione
  • dal 12 al 15 marzo 2019 classi campione

Qui le modalità di somministrazione

Prove Invalsi V superiore: candidati assenti

Nel caso in cui un candidato sia assente alla prova c’è la possibilità che la recuperi. Al riguardo dobbiamo distinguere tra:

  1. candidati la cui assenza termina entro la finestra di somministrazione assegnata alla scuola nell’ambito del succitato periodo di somministrazione  (4-30 marzo)
  2. candidati la cui assenza termina oltre la finestra di somministrazione assegnata alla scuola nell’ambito del succitato periodo di somministrazione

Nel primo caso, ossia in caso di assenza che termina entro la finestra di somministrazione assegnata la scuola, il recupero della prova (o delle prove) avviene nell’ambito della medesima senza alcuna necessità di comunicazione all’Invalsi da parte della scuola.

Nel secondo caso, ossia se l’assenza si protrae oltre la finestra di somministrazione assegnata alla scuola, la scuola comunica all’INVALSI su apposito modulo web il nominativo degli allievi che hanno diritto a sostenere la prova suppletiva.

Prove Invalsi V superiore: sessione suppletiva

La sessione suppletiva si svolgerà nei giorni 2-3-4 maggio 2019.

Possono essere ammessi alla sessione suppletiva i candidati assenti per gravi e documentati motivi valutati dal consiglio di classe, secondo quanto previsto dall’articolo 19, comma 1, del decreto legislativo n. 62/2017.

Maturità 2019, alunno non svolge prova Invalsi: ammesso comunque all’esame

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione