Prove invalsi, timeline operazione propedeutiche alla somministrazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il 20 gennaio 2017, ossia la giornata odierna, costituisce la data ultima entro la quale gli Uffici scolastici regionali possono pubblicare i bandi per l’individuazione degli osservatori esterni per l’applicazione corretta dell’applicazione del protocollo di somministrazione delle prove Invalsi.

Invalsi 2017. Bandi per osservatori esterni, possono presentare domanda anche laureati e diplomati. I compensi Aggiornato Puglia

Il suddetto termine del 20 gennaio è indicato nella nota che l’Invalsi ha inviato agli Uffici Scolastici Regionali, nella quale l’Istituto indica la timeline, relativa alle operazioni propedeutiche alla somministrazione delle prove (tra cui l’individuazione delle Scuole Polo e degli osservatori esterni),  al fine di rispettare le date già prestabilite.

Ricordiamo che le prove si svolgeranno:

  • 3 e 5   maggio 2017  per le classi 2 ª e  5ª della  scuola primaria;
  • 9  maggio 2017 per la 2ª classe degli Istituti secondari di 2° grado ;
  • 15 giugno prova nazionale inserita nell’Esame conclusivo del primo ciclo di istruzione fissata per il 15 giugno.

Proprio per rispettare le sopra riportate date, l’Invalsi invita gli UU.SS.RR. a seguire la seguente tempistica:

20 gennaio 2017 – termine ultimo per la pubblicazione dei bandi per l’individuazione degli osservatori esterni;

18 febbraio 2017 – termine ultimo di presentazione delle domande di partecipazione.

Se i termini suddetti verranno rispettati, leggiamo ancora nella Invalsi, sarà possibile pubblicare gli elenchi degli osservatori esterni entro il 18 marzo 2017, nonché assegnare gli osservatori alle scuole campionate e trasmettere  alle scuole polo tutti gli elementi perché esse procedano alla stipula dei contratti in tempo utile per lo svolgimento delle operazioni di osservazione esterna nelle date prestabilite

nota

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione