Prove Invalsi, indicazioni MIUR su uffici e responsabili ricezione, custodia e consegna pacchi

Stampa

Il MIUR (Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione),  con la nota n. 4675  del 2 maggio u.s., ha fornito indicazioni in merito alla prova nazionale (INVALSI) nell’ambito dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, che  si svolgerà su tutto il territorio nazionale il 17 giugno 2016. 

Il MIUR (Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione),  con la nota n. 4675  del 2 maggio u.s., ha fornito indicazioni in merito alla prova nazionale (INVALSI) nell’ambito dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, che  si svolgerà su tutto il territorio nazionale il 17 giugno 2016. 

Nello specifico, la nota si occupa dell'individuazione, da parte degli uffici scolasti regionali, degli uffici e dei responsabili della ricezione, custodia e consegna dei pacchi, che dovranno essere comunicati dai medesimi UU.SS.RR. alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione tramite il modello allegato alla citata nota.

Il modello organizzativo già adottato negli anni precedenti dall’INVALSI, leggiamo nella nota, viene confermato, per cui il testo della prova viene riprodotto, in sede nazionale, in due fascicoli per ciascun candidato e consegnato agli Uffici scolastici territoriali e/o alle scuole polo in appositi pacchi, predisposti per ciascuna scuola sede di esame, contenenti i plichi per ogni classe.

I bancali (ossia l'insieme dei pacchi, raggruppati su pedana di legno, in ragione dei singoli luoghi di consegna) devono essere consegnati preferibilmente all'Ufficio scolastico territoriale competente e, esclusivamente per ragioni logistiche, ossia nel caso in cui ciò faciliti la distribuzione dei pacchi ai dirigenti delle scuole sedi di esame, alle scuole polo. In quest'ultimo caso sarò compito del dirigente dell'UST individuare le scuole polo per la consegna e custodia dei pacchi.

L'individuazione dei responsabili della ricezione dei bancali e della custodia e successiva distribuzione dei pacchi e dei plichi ai dirigenti delle scuole sedi di esame è compito del dirigente dell'ufficio scolastico territoriale, se il bancale è custodito presso il medesimo ufficio; è compito, invece, del dirigente scolastico della scuola polo, se il bancale è custodito presso la medesima. In quest'ultimo caso, il DS ne darà comunicazione al dirigente dell'UST.

Coloro i quali sono incaricati di ricevere, custodire e poi distribuire i pacchi sono responsabili dell'integrità dei materiali, che non dovranno essere aperti prima della data di svolgimento della prova e, in tale data, solo ad opera del presidente della commissione d'esame.

Gli UU.SS.RR. hanno il compito di comunicare alla direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione e all'Invalsi ([email protected]), entro il 9 giugno 2016, i luoghi di consegna e i responsabili suddetti.

In tale fase, l'Invalsi ha il compito di trasmettere agli Uffici scolastici territoriali e/o alle scuole polo per e-mail, circa tre giorni prima della consegna, un elenco dei pacchi e dei plichi per disabili visivi che verranno loro recapitati e delle relative scuole destinatarie, e di comunicare tramite  e-mail, entro le 48 ore precedenti la consegna, il giorno di recapito del bancale o dei bancali a ciascun responsabile della ricezione. La consegna sarà completata entro il 9 giugno 2016; i bancali saranno consegnati esclusivamente ai responsabili indicati.

Nel momento in cui avviene la consegna dei bancali, ciascun addetto alla ricezione avrà cura di verificare l’integrità del bancale o dei bancali e che il loro numero coincida con quello indicato sulla bolla di consegna. Solo dopo tali verifiche, il responsabile della ricezione potrà:

  • apporre sulla bolla di consegna la data e l’ora, la propria firma per esteso e il timbro dell’Ufficio o della scuola;
  •   fotocopiare la bolla di consegna compilata;
  • consegnare tale bolla al vettore, conservandone copia agli atti;
  • aprire il/i bancale/i allo scopo di facilitare il trasporto dei pacchi nell’apposito locale.

Le suddette verifiche riguarderanno anche i pacchi e i plichi per disabili visivi.

Il dirigente responsabile dell’Ufficio scolastico territoriale o della scuola polo darà immediata comunicazione all'INVALSI dell’avvenuta consegna, inviando una email all'indirizzo [email protected]

Nel periodo di tempo intercorrente tra la ricezione dei pacchi e la loro consegna ai dirigenti scolastici delle scuole sedi di esame, verranno effettuati, da parte dell’addetto responsabile della custodia, controlli periodici per  verificare che non vi siano state effrazioni, manomissioni e/o sottrazioni di pacchi. Tali verifiche devono essere opportunamente verbalizzate.

I pacchi e i plichi per disabili visivi verranno ritirati dai dirigenti scolastici degli istituti sedi d’esame nei tempi, nei luoghi e secondo le modalità comunicati dagli Uffici scolastici territoriali, possibilmente in date il più vicine possibile a quella della prova. Il dirigente della scuola sede d'esame può delegare altro soggetto al ritiro dei pacchi, previa comunicazione (tramite fax della delega) al dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale o della scuola polo (la delega in originale sarà consegnata il giorno del ritiro).

I dirigenti scolastici delle scuole sedi d’esame sono personalmente responsabili della custodia e integrità dei pacchi e dei plichi per disabili, che dovranno essere custoditi in locali sicuri.

Nel periodo di tempo intercorrente tra la ricezione dei pacchi e la loro consegna al Presidente della commissione d'esame verranno effettuati dal dirigente scolastico controlli periodici per  verificare che non vi siano state effrazioni, manomissioni e/o sottrazioni di pacchi. Tali verifiche devono essere opportunamente verbalizzate.

Le modalità di consegna dei pacchi e dei plichi da parte dei dirigenti scolastici ai Presidenti di commissione saranno esplicitate nella circolare sugli esami di Stato, di prossima emanazione.

In caso di irregolarità, riscontrata in una o più fasi della consegna o della conservazione e custodia dei plichi, il dirigente preposto provvederà a informare telefonicamente la scrivente Direzione generale e l’Ufficio scolastico regionale, trasmettendo contestualmente, via e-mail, il relativo verbale.

Nella nota vengono, inoltre, forniti i seguenti recapiti per le necessarie comunicazioni:

1. per la scrivente Direzione generale:

  • Dirigente tecnico Daniela Marrocchi – telefono: 06/58492941
  • Indirizzo e-mail: [email protected]

2.  per l'INVALSI: telefono 06/94185307; indirizzi e-mail:

  • [email protected] (per tutte le comunicazioni provenienti dagli Uffici scolastici territoriali e dalle scuole polo);
  • [email protected] (per tutte le comunicazioni provenienti dagli istituti statali e paritari sedi di esame).

Scarica la nota: 

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 31 dicembre 2021. Il 9 novembre ne parliamo in diretta. Registrati al webinar