Prove Invalsi. Fratoianni (Sinistra Italiana): si sprecano 20 milioni di euro l’anno e mortificano la didattica

Stampa

"Studenti, non numeri".  Cosi' hanno scritto migliaia di studenti in tutta Italia per boicottare le prove Invalsi,  prove che mortificano la didattica e non valutano assolutamente nulla. Lo afferma Nicola Fratoianni dell'esecutivo nazionale di Sinistra Italiana, all'indomani delle prove Invalsi che da piu' parti in tutta Italia sono state oggetto di proteste e boicottaggi.

"Studenti, non numeri".  Cosi' hanno scritto migliaia di studenti in tutta Italia per boicottare le prove Invalsi,  prove che mortificano la didattica e non valutano assolutamente nulla. Lo afferma Nicola Fratoianni dell'esecutivo nazionale di Sinistra Italiana, all'indomani delle prove Invalsi che da piu' parti in tutta Italia sono state oggetto di proteste e boicottaggi.

La "Buona scuola" – prosegue l'esponente della sinistra –  ha esteso il modello Invalsi introducendo classifiche e selezioni per scuole, docenti e studenti. 

Peraltro, per queste prove inutili si sprecano oltre 20 milioni di euro l'anno, – conclude Fratoianni –  mentre le vere emergenze come il diritto allo studio e l'edilizia scolastica non vengono mai affrontate.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur