Prove Invalsi, forse slitta al 2019/20 obbligo per ammissione Esame

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti è intenzionato ad intervenire in maniera drastica sulla riforma degli Esami di Stato come pensata dall’ex Ministro Fedeli.

Alternanza scuola lavoro

L’alternanza scuola lavoro non sparirà, ma non sarà centrale nell’esame.

In alcune realtà infatti l’alternanza scuola lavoro non è stata positiva, ma il fulcro dell’esame dovrà essere costituito dalle materie specifiche.

L’intenzione – afferma Bussetti – è quella di ridare centralità all’esame sulle materie di competenza. Gli studenti infatti arrivano all’esame dopo un percorso di scuola superiore, e quindi devono essere in grado di dimostrare tali competenze. In ogni caso le nuove modalità saranno comunicate alle scuole entro settembre.

Prova Invalsi debutta nelle classi V della scuola secondaria di II grado

Prevista per Italiano, Inglese e Matematica nell’a.s. 2018/19 comincerà il 4 marzo. Tutte le date

La partecipazione alla prova avrebbe dovuto costituire requisito di ammissione all’esame di Stato. Nell’ambito del Milleproroghe è’ stato però presentato un emendamento per spostare tale obbligo al 2019/20.

Il dettaglio sulla prova Invalsi

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione