Prove Invalsi, al via per la scuola media: oltre 560mila studenti coinvolti fino al 28 aprile

WhatsApp
Telegram

Fino al 28 aprile si svolgeranno le prove INVALSI 2023 rivolte agli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado, che si apprestano ad affrontare gli esami finali del primo ciclo d’istruzione. Le prove si terranno in diverse giornate, in base al calendario stabilito dalle singole scuole.

Gli studenti coinvolti in queste rilevazioni ammontano a circa 567.000, distribuiti in 5.800 scuole su tutto il territorio nazionale. Le prove riguardano le materie di Italiano, Matematica e Inglese (reading e listening) e si svolgono in modalità computerizzata.

Nella giornata inaugurale delle prove INVALSI, sono stati effettuati 139.000 test e tutto si è svolto regolarmente. La collaborazione costante tra le istituzioni scolastiche, il Ministero dell’Istruzione e del Merito e l’INVALSI ha permesso di organizzare al meglio l’appuntamento di quest’anno, garantendo agli studenti la possibilità di affrontare serenamente questa tappa propedeutica all’esame di fine ciclo.

INVALSI esprime il proprio ringraziamento alle scuole, ai docenti, ai dirigenti scolastici e agli studenti coinvolti nelle prove. In particolare, rivolge un incoraggiamento e i migliori auguri agli studenti che si apprestano a sostenere gli esami di fine ciclo.

Le prove INVALSI rappresentano un importante strumento di valutazione del sistema scolastico italiano e contribuiscono a monitorare le competenze degli studenti e a individuare eventuali aree di miglioramento. Inoltre, offrono ai docenti e alle scuole un quadro di riferimento per ottimizzare l’insegnamento e la formazione degli alunni.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia