Prove Invalsi, a marzo i test per le superiori. Il governo punta ad utilizzarli per ammissione all’Università

WhatsApp
Telegram

Ritornano dopo lo stop di 2 anni, le prove Invalsi per le scuole superiori. Per tutto il mese di marzo, si svolgeranno i test per gli studenti della quinta superiore.

Gli ambiti sono quelli di italiano, inglese e matematica. Le prove saranno computer based (durata 120 minuti, 150, invece, per inglese). Coinvolgeranno quasi 500mila studenti (498.982).

Secondo quanto segnala il Sole 24 Ore, il governo starebbe pensando di utilizzare le prove Invalsi anche per l’ammissione all’università, seppure in misura minima e graduale.

L’idea a cui starebbero lavorando i tecnici ministeriali parte dal presupposto che le prove Invalsi sono obbligatorie. A ciascuno studente, poi l’istituto nazionale invia apposite credenziali per scaricare delle prove svolte con open badge. Il passo successivo sarebbe, secondo gli esperti governativi, di fare in modo che le certificazioni inizino a essere utilizzate anche dagli atenei. Potrebbero essere utilizzate, ad esempio, nei test d’ingresso dei singoli atenei per le facoltà a numero chiuso.

Si ipotizza, però, una partenza molto soft, considerando la materia molto scivolosa e le polemiche che, annualmente, investano le prove Invalsi.

Prove Invalsi, da marzo a maggio 2022, tutte le info utili

Le classi campione – cioè le classi scelte come rappresentative del sistema scolastico italiano e i cui risultati servono come riferimento – svolgono le Prove in giorni definiti a livello nazionale.

Le classi interessate dalle Prove INVALSI 2022 sono:

  • le classi II e V della Scuola primaria (gradi 2 5)
  • le classi III della Scuola secondaria di primo grado (grado 8)
  • le classi II e V della Secondaria di secondo grado (gradi 10 e 13)

Tutti gli allievi sostengono una Prova di Italiano e una di Matematica; quelli dei gradi 5, 8 e 13 svolgono anche una Prova di Inglese, suddivisa in Reading e Listening.

La modalità di somministrazione cambia a seconda del ciclo d’istruzione: nella Scuola primaria le Prove INVALSI 2022 avvengono simultaneamente nello stesso giorno per ogni materia e alla stessa ora con la tradizionale modalità carta e matita.

La Scuola secondaria di primo e di secondo grado, invece, utilizza il computer – modalità CBT – e svolge le prove all’interno di un periodo di somministrazione fissato a livello nazionale. Questa finestra temporale può essere gestita autonomamente da ciascuna scuola, in funzione del numero degli allievi e del numero di computer disponibili.

Chi inizia per primo?

Per evitare la concomitanza tra la Rilevazione nazionale e la preparazione all’esame di Stato, l’INVALSI ha stabilito che i primi a svolgere le Prove nazionali sono gli studenti del grado 13 e del grado 8.

Gli studenti del grado 13 svolgono le Prove INVALSI 2022 nel mese di marzo, mentre quelli del grado 8 nel mese di aprile.

Le scuole possono scegliere in autonomia le giornate per far svolgere le Prove agli allievi delle classi non campione, in una finestra temporale indicata dall’INVALSI all’interno del periodo di somministrazione, definito a livello nazionale:

  • il grado 13 – dall’1 al 31 marzo 2022
  • il grado 8 – dall’1 al 30 aprile 2022

Per quanto riguarda le classi campione, invece, le scuole possono scegliere tra due finistre di somministrazione definite a livello nazionale:

  • il grado 13 dall’1 al 4 marzo 2022 e dal 7 al 10 marzo 2022
  • il grado 8 dal 4 al 7 aprile 2022 e dall’11 al 13 aprile 2022

Oltre alle date ordinarie, è prevista anche una sessione suppletiva – dal 23 al 28 maggio 2022 – per dare la possibilità a quegli studenti assenti per gravi e comprovati motivi di recuperare e svolgere la Prova nazionale nei mesi di marzo (grado 13) e di aprile (grado 8), in tempo utile per ricevere l’attestato ufficiale redatto dall’INVALSI con la certificazione delle competenze per Italiano, Matematica e Inglese.

Ritornano le Prove INVALSI al secondo anno di Scuola superiore

Gli studenti del secondo anno di Scuola superiore (grado 10) tornano a svolgere le Prove INVALSI 2022.

Anche per questo grado scolastico sia le classi campione sia quelle non campione svolgono le prove in una finestra temporale stabilita dall’Istituto.

Per le classi non campione, il periodo di somministrazione va dall’11 al 31 maggio 2022; per quelle campione invece dall’11 al 13 maggio 2022.

E la Scuola primaria?

gradi 2 e 5 della Scuola primaria svolgono le Prove INVALSI nel mese di maggio.

La Scuola primaria continua a partecipare alla rilevazione con Prove nella modalità carta – matita, in giornate specifiche per ogni singola disciplina.

La Prova di Inglese riguarda solo gli alunni del grado 5 e si svolge il 5 maggio 2022, mentre le Prove di Italiano e di Matematica riguardano entrambi i gradi scolastici e si svolgono rispettivamente il 6 e il 9 maggio 2022. Solo gli allievi delle classi campione del grado 2, al termine della Prova di Italiano, svolgono anche la Prova di Lettura a tempo (2 minuti).

Prove Invalsi terza media ad aprile: come prepararsi ed esempi di domande. La guida

Ricci (Invalsi): “Parlare male della Dad è ingeneroso verso i docenti. Prove Invalsi sono di cruciale importanza per gli studenti”

Prove Invalsi 2022: tutte le date di svolgimento. RIEPILOGO

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur