Prove Invalsi 2023, divario tra Nord e Sud Italia, De Luca: “Non è di intelligenza, ma di organizzazione”

WhatsApp
Telegram

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è intervenuto in merito ai dati che evidenziano un netto divario tra i risultati della maturità tra Sud e Nord.

“Avete forse sentito che, sulla base di una indagine Invalsi, la capacità di apprendimento dei giovani del sud è a un livello più basso rispetto a quello nazionale. Detta così mi sembra una cialtronata, sembra quasi che i ragazzi del sud siano meno capaci dal punto di vista del cervello”, ha dichiarato De Luca.

“Non c’è dubbio che esista un divario nord-sud nella qualità e quantità dei servizi, c’è meno tempo pieno, meno mense, più dispersione. Grazie a queste informazioni di conferma che era corretta la linea della Regione, e cioè che non bisogna tagliare nemmeno una scuola”, ha aggiunto il Presidente.

“Non ci potete dire che c’è un divario e poi vi proponiamo di tagliare 50 scuole, eh no. Il divario organizzativo, non intellettivo, c’è, ma questo è il motivo per cui è giusto fare una battaglia affinché non ci siano tagli”, ha concluso De Luca.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA