Prova Tfa sostegno uguale per tutti. Lettera


item-thumbnail

Inviato da Serena Terrano – In merito all’emendamento presentato per l’accesso alle seconda prova di chi ha 3 anni di servizio (con 30/30 alla preselettiva).

Questa procedura è totalmente scorretta e rende il concorso NON EQUO.
Perchè?
Si regalerebbe un 30 (che fa MEDIA con gli altri voti) a persone che non hanno sostenuto il TFA negli altri anni oppure non lo hanno mai passato.
E che già avrebbero avuto punteggi in più per i titoli.
Qual è il loro merito?
Aver avuto la FORTUNA di essere stati chiamati da mad e graduatorie per fare servizio, ma senza alcun merito o titolo.
E questo cosa comporta?

Che tutti noi, che abbiamo pagato per iscriverci ad un concorso che aveva determinate regole (già bandito e con iscrizioni gia bloccate) dovremmo competere con chi avrà molti piú punti di noi, vedendo ridotte al RIDICOLO le nostre possibilità di entrare.
Sarebbe un concorso ILLEGITTIMAMENTE IMPARI ve ne rendete conto??
Inoltre:

Alcune università stanno riaprendo le iscrizioni ora:
Daremo la possibilità a chi di loro neanche si era iscritto al TFA (che ricordo, doveva essere gia stato fatto ad aprile) di iscriversi ora perché vedono che avranno regalata una prova??
NON SI CAMBIANO LE CARTE IN TAVOLA A CONTI FATTI .
NON SI GIOCA CON LA VITA DELLE PERSONE

Siamo passati da 1 vale 1
A pochi valgono più degli altri, in modo totalmente arbitrario.

Vi prego ragionate sulle conseguenze di questa scelta!

Versione stampabile
soloformazione