Prova scritta concorso docenti 2024 per classi di Lingue Straniere sarà svolta in lingua italiana

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti per la scuola secondaria bandito con DDG n. 2575/2023: le domande di partecipazione sono state presentate entro lo scorso 9 gennaio, adesso si attende la calendarizzazione della prova scritta che, rispetto al recente concorso 2020, presenta delle caratteristiche nuove per quanto riguarda i contenuti.

Uno dei quesiti posti alla nostra redazione, all’indirizzo [email protected]

La prova scritta per le classi di concorso di lingua inglese, sarà in italiano o inglese?

Più in generale, la prova scritta per le classi di concorso delle Lingue straniere, sarà svolta in Lingua italiana o nella lingua oggetto della classe di concorso (salvo i 5 quesiti di Lingua inglese, che sono obbligatori per ciascuna classe di concorso)?

Il dubbio dei nostri lettori nasce dalla recente esperienza del concorso ordinario bandito con DD n. 499 del 21 aprile 2020

Nel concorso ordinario 2020, disciplinato dal Decreto Dipartimentale n. 23 del 5 gennaio 2022, la prova scritta delle classi di concorso di Lingue infatti è stata svolta nella lingua oggetto dell’insegnamento.

Ecco cosa diceva il decreto del 2020 

“2. Nel caso delle classi di concorso concernenti le lingue e culture straniere, la prova è svolta nella lingua oggetto di insegnamento ad eccezione dei quesiti di cui al comma 1,
lettera c, relativi alla conoscenza della lingua inglese

3. La prova scritta per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 relativamente alla lingua inglese è composta da cinquanta quesiti, così ripartiti:
a. quarantacinque quesiti a risposta multipla distinti per ciascuna classe di concorso, volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso stessa;
b. cinque quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.”

Il decreto per i concorsi del PNRR

Queste indicazioni spariscono nel decreto n. 205 del 26 ottobre 2023, relativo ai nuovi concorsi, il primo dei quali è avviato con il bando DDG n. 2575/2023.

Ad essere diverse sono infatti due importanti circostanze

  • la prova scritta si basa su 40 quesiti di carattere pedagogico, psicopedagogico e didattico-metodologico + 5 quesiti di lingua inglese a livello B2 + 5 quesiti di competenze digitali
  • la prova scritta è unica per tutte le classi di concorso/tipologie di posto per le quali il candidato partecipa

Non ci sono pertanto i quesiti di carattere disciplinare che hanno caratterizzato la prova scritta del concorso ordinario 2020 (ci sarà la normativa?) ma soprattutto si svolge una prova unica anche se si partecipa per classe di concorso e posto di sostegno, o due classi di concorso di cui una di Lingue e una no.

Di conseguenza la prova scritta si svolgerà in lingua italiana per tutti i candidati.

La prova orale è in Lingua

Discorso diverso invece per quanto riguarda la prova orale. In questo caso il Bando afferma

“Per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 la prova orale è condotta nella lingua straniera oggetto di insegnamento”

Vuoi prepararti con noi? 

La nostra offerta formativa

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

Concorso docenti secondaria: prova scritta, orale e graduatorie. Il percorso verso le assunzioni 2024

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri