Prova scritta concorsi docenti 2024: 50 quesiti in 100 minuti, dove si svolge e le ISTRUZIONI per il giorno della convocazione

WhatsApp
Telegram

Concorsi scuola 2024: chiuse le iscrizioni al bando n. 2575/2023 per la scuola secondaria e n. 2576/2023 per infanzia e primaria. Prossimo step: la pubblicazione, da parte del Ministero, del calendario delle prove scritte e la pubblicazione da parte degli USR degli abbinamenti candidato – sede. Tutte le info.

Dove si svolge la prova scritta

La prova scritta si svolge nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione, nelle sedi individuate dagli Uffici Scolastici Regionali competenti per territorio.

Cosa vuol dire:

  • se come regione ho scelto la Lombardia e abito in Sicilia, dovrò svolgere la prova scritta in Lombardia
  • se come regione ho scelto la Sicilia e abito in Sicilia, dovrò svolgere la prova scritta in Sicilia

La regione in cui si svolge la prova scritta è legata esclusivamente alla scelta della regione effettuata nella presentazione della domanda. Bisognerà recarsi nella regione scelta.

Non hanno valore, in questa fase, le aggregazioni delle procedure, che interessano solo le prove orali. Indipendentemente o meno dal fatto che la nostra classe di concorso è stata aggregata in altra regione per la prova orale, la prova scritta si svolgerà comunque nella regione scelta nella domanda.

In quale sede bisognerà recarsi 

Gli elenchi dell’abbinamento sede – candidato saranno pubblicati dall’USR di riferimento (quello della regione scelta nella domanda) almeno 15 giorni prima rispetto al giorno della prova (la prova potrebbe svolgersi anche in più giornate, dipenderà dal numero di candidati in rapporto alle postazioni informatiche censite). Ecco gli indirizzi degli USR 

Se ho scelto come regione la Sicilia e quindi dovrò svolgere la prova scritta in Sicilia, è assicurato che la svolgerò nella mia provincia? No, il candidato potrebbe essere chiamato a svolgere la prova in provincia diversa rispetto a quella di residenza /domicilio.

L’orario della prova sarà indicato nel calendario pubblicato. In una stessa giornata si potrebbero svolgere due turni: uno di mattina dalle 9,00 alle 10,40 (operazioni di identificazione alle ore 8) e uno di pomeriggio dalle 14,30 alle 16,10 (operazioni di identificazione alle ore 13,30).

Dove consultare la sede 

  • sito internet dell’USR di riferimento
  • avviso pubblicato sul Portale Unico del Reclutamento

Il candidato, dal Portale Unico del reclutamento, potrà accedere tramite link all’area “Graduatorie” della Piattaforma “Concorsi e Procedure selettive” e visualizzare/salvare
il documento relativo alla propria convocazione. Detto avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti.

La mancata presentazione nel giorno, ora e sede stabiliti, ancorché dovuta a caso fortuito o a causa di forza maggiore, comporta l’esclusione dalla procedura concorsuale.

Eventuale rinvio delle prove

L’Amministrazione si riserva di disporre il rinvio delle date di svolgimento della procedura per motivi organizzativi mediante apposito avviso sul Portale Unico del reclutamento e sul sito istituzionale del Ministero.

Organizzazione delle prove

Il Ministero si riserva la possibilità, in ragione del numero dei partecipanti, di prove non contestuali per la stessa tipologia di posto a seconda del numero di partecipanti. Sarà comunque garantita la trasparenza e l’omogeneità per assicurare uguale selettività.

Come si svolge la prova scritta

I candidati saranno ammessi se avranno presentato istanza di partecipazione rispettando modalità, termini e requisiti del decreto.

La prova sarà computer based. Ogni candidato svolge un’unica prova scritta per tutte le classi di concorso e tipologie di posto per cui partecipa.

Es. se il candidato ha richiesto le classi di concorso A022 e A012 + Sostegno secondaria secondo grado, svolgerà un’unica prova scritta. Se la supera svolgerà tre prove orali, una per ciascuna procedura.

Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da quattro risposte, delle quali solo una è esatta; l’ordine dei 50 quesiti è somministrato a ciascun candidato in modalità casuale. Non si dà luogo alla previa pubblicazione dei quesiti.

La prova avrà una durata di 100 minuti fermo restando tempi aggiuntivi e ausili previsti dalla normativa vigente.

La prova si baserà sui programmi dell’allegato A al DM n. 206 del 26 ottobre 2023 e allegato A al dm n. 205 del 26 ottobre 2023 rispettivamente per infanzia primaria e secondaria.

50 quesiti

Ambito pedagogico, psicopedagogico e didattico-metodologico:

  • 10 quesiti di ambito pedagogico
  • 15 quesiti di ambito psicopedagogico (inclusione inclusa)
  • 15 quesiti di ambito metodologico didattico (valutazione inclusa)

Lingua inglese: 5 quesiti a risposta multipla, livello B2.

Competenze digitali: 5 quesiti sull’uso didattico delle tecnologie e dispositivi elettronici multimediali

Come si supera la prova

La commissione assegna alla prova scritta un punteggio massimo di 100 punti. La prova è superata dai candidati che conseguano il punteggio complessivo non inferiore a 70 punti.

La struttura dei quesiti

Ogni quesito consiste in una domanda e quattro opzioni di risposta, una sola esatta. Ordine dei quesiti sarà somministrato in modo casuale.

Quale punteggio per ogni risposta esatta

I quadri di riferimento per la valutazione della prova scritta e della prova orale sono redatti dalla Commissione Nazionale di cui all’articolo 59, comma 11, del Decreto Legge e
dovranno essere pubblicati sul sito del Ministero almeno dieci giorni prima dello svolgimento delle rispettive prove.

Se facciamo riferimento al concorso ordinario 2020, alla risposta esatta venivano assegnati 2 punti mentre alla risposta non data o sbagliata 0 punti (quindi nessuna penalizzazione).

Le istruzioni per il giorno della prova

Cosa portare alla prova

  • documento di riconoscimento in corso di validità
  • codice fiscale

Divieto

Divieto di portare materiali di scrittura, appunti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni, dispositivi di memorizzazione o trasmissione dati.

Vietate comunicazioni tra candidati o con esterni, eccetto incaricati della vigilanza e membri della commissione. In caso di violazione, esclusione immediata dal concorso.

Chi può rinviare la prova

I bandi affermano “Alle candidate che risultino impossibilitate al rispetto del calendario previsto a causa dello stato di gravidanza o allattamento è comunque assicurata la partecipazione alla procedura concorsuale. A tal fine, le candidate interessate ne danno comunicazione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata all’USR competente, oppure a mezzo posta elettronica certificata (PEC), almeno dieci giorni prima dell’inizio della prova, unitamente alla  documentazione attestante la data presunta del parto o la data di nascita del bambino/a.”

Pertanto, quando il Ministero pubblicherà il calendario della prova scritta ciascuna candidata che si trovi nelle condizioni indicate se vorrà potrà avvertire l’USR per  una diversa organizzazione (non viene specificato nulla di più al momento).

Ausili e tempi aggiuntivi: chi può richiederli e come

Le istruzioni per lo svolgimento della prova

Per cominciare la prova si dovrà inserire la parola chiave. La prova avrà una durata di 100 minuti. Delle 4 opzioni di risposta solo una è corretta.

Per lasciare la domanda senza risposta si clicca su cancella risposta.

Al termine della prova i candidati attendono lo sblocco della postazione da parte del responsabile tecnico d’aula per visualizzare il punteggio ottenuto a seguito della correzione automatica e anonima del proprio elaborato.

VIDEO TUTORIAL MINISTERO SULLA PROVA SCRITTA

Il risultato della prova sarà immediato. La prova potrà invece essere visualizzata nella propria area personale della piattaforma Concorsi e procedure selettive dopo qualche giorno, indipendentemente dal risultato.

Vuoi prepararti con noi? 

La nostra offerta formativa

Quando potrà svolgersi la prova scritta?

Premessa: il Ministero non ha ancora detto nulla in proposito, per cui non abbiamo notizie ufficiali.

Alcuni lettori ci chiedono se la prova potrebbe svolgersi già a febbraio 2024.

Certamente sono da considerare alcuni aspetti:

  • il Ministero ha dato tempo fino al 15 dicembre per la presentazione delle candidature per manifestazione di interesse alla fornitura di quesiti della prova scritta
  • Ricevuto l’affidamento (non è detto che ciò sia avvenuto il 16 dicembre) l’ente avrà 30 giorni di tempo per fornire il numero totale dei quesiti richiesti.

In ogni caso la prova non potrà svolgersi in giorni festivi né, ai sensi della legge 8 marzo 1989, n. 101, nei giorni di festività religiose ebraiche, nonché nei giorni di festività religiose valdesi.

Avremo sicuramente modo di approfondire cercando di fornire indicazioni in merito.

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

Tutte le info sui concorsi 

Concorso docenti secondaria, DOMANDA ancora aperta fino al 9 gennaio. Requisiti per partecipare e prove. Con VIDEO TUTORIAL

Concorso docenti infanzia e primaria, il BANDO: domande fino al 9 gennaio. Chi può partecipare e come si svolgeranno le prove

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri