Prova Invalsi, requisito ammissione Esami III media. Indicazioni Miur su: tempi, contenuti e numero domande prove

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur ha diramato la nota n. 2936 del 20/02/2018, al fine di fornire indicazioni sulle prove Invalsi, sul loro nuovo ruolo quale requisito di ammissione all’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione e sul rilascio della certificazione delle competenze.

Nella nota, specificatamente, si forniscono indicazioni in merito a: svolgimento delle prove al PC; tempi delle prove (Italiano, Matematica e Inglese); struttura delle prove; esempi prove; alunni disabili e con DSA; partecipazione alle prove dei candidati privatisti.

Vediamo in questa scheda quanto indicato relativamente allo svolgimento delle prove al PC, ai tempi, al numero e al contenuto dei quesiti delle prove, ricordando il nuovo ruolo delle medesime.

REQUISITO DI AMMISSIONE ALL’ESAME DI STATO

Come previsto dal D.lgs. n. 62/2017 e dal successivo DM n. 741/2017, la partecipazione alle prove Invalsi costituisce requisito di ammissione all’esame di Stato di I grado.

Evidenziamo che, per essere ammessi all’esameè sufficiente la sola partecipazione alle prove, indipendentemente dall’esito delle medesime.

PROVE CBT

Le prove si svolgono al computer, in un arco temporale che va dal 4 al 21 aprile 2018. Ciascuna scuola ha già scelto la finestra di somministrazione tra quelle indicate dall’Invalsi.

Nella nota, si evidenzia che, costituendo una novità assoluta, le prove CBT sono state strutturate utilizzando metodologie e strumenti tali da offrire
agli alunni la possibilità di conseguire risultati positivi. Ciò affinché abbiano il giusto riconoscimento delle competenze acquisite durante il percorso scolastico.

TEMPI DELLE PROVE

Al fine suddetto, ossia di far conseguire agli studenti risultati positivi, è stato incrementato il tempo delle prove:

Italiano: 90 minuti (più 15 minuti rispetto agli anni precedenti);

Matematica: 90 minuti (più 15 minuti rispetto agli anni precedenti);

Inglese: 90 minuti.

NUMERO DOMANDE

Le prove saranno costituite da un 10% in meno di domande rispetto quelle passate in quanto, nella definizione dei risultati, la modalità CBT ha la stessa precisione di una medesima prova cartacea con un numero minore di quesiti.

ESEMPI PROVE

L’Invalsi ha già pubblicato degli esempi relativi alle prove di Italiano e Matematica. Clicca qui

Nelle prossime settimane, saranno pubblicati altri esempi, al fine di fare familiarizzare gli studenti con le nuove modalità di svolgimento. Clicca qui

CONTENUTO PROVE

I contenuti della prova d’Italiano e della prova di Matematica sono i medesimi di quelli delle prove degli anni passati.

Quanto alla prova di Inglese, i contenuti sono in linea con quanto previsto dal QCER (Quadro Comune Europeo di Riferimento delle lingue, livello A1 e A2).   Qui gli esempi pubblicati dall’Invalsi.

nota Miur

Qui la nostra Guida Completa

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare