Protocollo di sicurezza scuola 0-6 anni, gestione della mensa e dei pasti. BOZZA

Stampa

Il Ministero ha inviato una bozza di protocollo di sicurezza per al scuola 0-6 anni ai sindacati, convocati per la giornata di oggi, 1 settembre, alle pre 10,30. Ecco le prime anticipazioni in merito alla gestione spazi comuni e in particolare alla gestione del consumo dei pasti in mensa o per gli snack dalle macchinette.

Il consumo del pasto, si legge sulla bozza, rappresenta un momento importante da un punto di vista educativo, pertanto la consumazione del pasto a scuola deve essere preservata, individuando le modalità organizzative, anche differenti per ciascuna scuola, che realizzino quanto previsto dal CTS e con le finalità e le modalità individuate nel Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative nelle istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione, adottato con Decreto Ministeriale 6 agosto 2021, n. 257.

L’utilizzo dei locali adibiti a mensa è consentito in modo da evitare l’affollamento dei locali ad essa destinati, a meno che le dimensioni dell’ambiente non consentano di mantenere i gruppi/sezioni opportunamente separati. È possibile prevedere, ove necessario, anche l’erogazione dei pasti per fasce orarie differenziate, oppure, in via residuale, si potrà consumare il pasto nelle aule o negli spazi utilizzati per le attività ordinarie, garantendo l’opportuna aerazione e sanificazione degli ambienti e degli arredi utilizzati prima e dopo il consumo del pasto.

Per quanto riguarda le eventuali aree di distribuzione di bevande e snack, il soggetto che esercita le funzioni di Datore di lavoro ne indica le modalità di utilizzo, eventualmente anche nel Regolamento di Istituto ove presente, al fine di evitare il rischio di assembramento.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione