Protocolli USR-INPS, sindacati chiedono incontro al Miur: aggravio di lavoro non spettante agli amministrativi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal, in data 16 febbraio 2016, hanno inoltrato al Miur una richiesta di incontro urgente avente per oggetto i protocolli d’intesa USR-INPS per l’istruzione delle posizioni assicurative del personale del comparto scuola.

I suddetti protocolli, evidenziano le OO.SS., determinano un aggravio di lavoro per gli Assistenti Amministrativi, con conseguenze negative al funzionamento delle segreterie scolastiche.

“L’INPS – afferma la Flc Cgil – non deve scaricare delle competenze che le sono proprie perché può estrarre direttamente i dati di carattere retributivo ed economico dal fascicolo elettronico (valido anche ai fini dei trattamenti di quiescenza) già caricato dagli Assistenti Amministrativi sul sistema centrale SIDI. La governance dell’amministrazione digitale prevede che i dati siano presi alla fonte e condivisi e il SIDI deve essere il punto di interscambio dei flussi destinati all’aggiornamento della banca dati dell’INPS.”

Di seguito richiesta dei sindacati

Oggetto: Richiesta d’incontro urgente sui protocolli d’intesa USR-INPS per l’istruzione delle posizioni assicurative del personale del comparto scuola.

Gentile Dottoressa,

i protocolli d’intesa sottoscritti tra alcuni USR e INPS, relativi ai compiti istruttori su posizioni assicurative del personale del comparto Scuola, senza peraltro, alcun coinvolgimento né informativa sindacale, si configurano come un’ingerenza nell’autonomia della scuola.

A tal fine rammentiamo che i dati relativi alle posizioni assicurative del personale del comparto scuola si possono ottenere diversamente da ciò che è previsto dai protocolli di intesa, magari tramite interscambio col sistema Sidi, come, peraltro, precisato nella stessa nota Miur prot. n. 36646 del 7/12/2016.

Ricordiamo, inoltre, che ogni nuova azione, se dovesse rientrare tra i compiti di istituto, meriterebbe un’attenta forma di progettazione e di adeguata formazione e in quanto materia contrattuale deve conoscere il necessario confronto con le Organizzazioni sindacali.

Pertanto, le scriventi Organizzazioni chiedono un incontro con la massima urgenza per un confronto e un tempestivo intervento a tutela del lavoro, della professionalità e della dignità del personale ATA e dei Dirigenti che si vedono impropriamente coinvolti nelle pretese di altre amministrazioni, anche al fine di consentire alle segreterie delle scuole di poter funzionare correttamente e serenamente senza essere gravate da ulteriori incombenze.

Si coglie l’occasione per porgere distinti saluti.

FLC CGIL
Francesco Sinopoli

CISL SCUOLA
Maddalena Gissi

UIL SCUOLA
Pino Turi

SNALS CONFSAL
Marco Paolo Nigi

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare