Proteste studentesche in tutta Italia: la spesa scolastica diventa insostenibile. Martedì presidio di fronte il Ministero

WhatsApp
Telegram

Gli studenti di tutta Italia alzano la voce e danno vita a un presidio che durerà fino alla fine della settimana. Le scuole del Paese sono teatro di manifestazioni pacifiche ma determinate in occasione della prima campanella dell’anno scolastico.

Il motivo? L’insostenibile onere economico che pesa sulle spalle delle famiglie italiane a causa dei costi sempre crescenti dell’istruzione.

La protesta raggiungerà il suo culmine domani, martedì 12 settembre, quando gli studenti si riuniranno davanti al ministero dell’Istruzione a partire dalle 16.30. L’obiettivo è chiaramente delineato: sollecitare il Ministro Valditara e il Governo affinché affrontino il tema del diritto all’istruzione con la dovuta serietà.

“Saremo davanti alle scuole e al ministero per sottolineare l’assurdità dei costi di un sistema d’istruzione che si proclama pubblico”, afferma Paolo Notarnicola, Coordinatore Nazionale della Rete degli Studenti Medi. La domanda che pone è semplice ma profonda: “Dove è garantita l’accessibilità agli studi sancita dalla nostra Costituzione?”

Gli studenti sono particolarmente preoccupati per l’incremento dei costi dei libri di testo, della cancelleria, dei dizionari e degli abbonamenti ai trasporti. Quest’anno, il budget necessario per queste spese essenziali ha superato il traguardo dei 2000 euro per famiglia, mettendo sotto pressione le economie domestiche.

La visione per il futuro delineata da Notarnicola è chiara: “Vogliamo un Paese che creda e investa autenticamente nell’istruzione, garantendo a ogni studente di vivere l’esperienza scolastica in piena serenità”. Tuttavia, le risposte positive dal Governo sono ancora in attesa. Con determinazione, Notarnicola annuncia: “Quest’autunno, saremo nelle piazze di tutto il Paese, richiedendo un modello di scuola alternativo. L’attuale sistema non è più sostenibile per noi”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri