Prossima riforma: la valutazione degli insegnanti

di redazione
ipsef

dp – Il Ministro ha già pronto un DDL per la valutazione degl insegnanti. Lo ha detto a Radio 24 in occasione della presentazione della riforma delle superiori

dp – Il Ministro ha già pronto un DDL per la valutazione degl insegnanti. Lo ha detto a Radio 24 in occasione della presentazione della riforma delle superiori

Secondo la Gelmini i tempi sono maturi, è giunto il momento di valutare il lavoro degli insegnanti. La valutazione, intuiamo dalle parole del Ministro, si baserà sul lavoro svolto dagli insegnanti.

Nessun chiarimento preciso, ma solo una citazione che riguarda il lavoro attualmente svolto dall’INVALSI relativamente alla somministrazione di test agli studenti per valutarne i risultati raggiunti.

Sarà questo il metro di valutazione? Se così sarà al pettine verranno molti nodi, circa le modalità di somministrazione e correzione degli stessi test, compiti che non potranno che essere assegnati agli insegnanti stessi a meno di delegarli ad agenzie esterne facendo lievitare i costi.

Altro nodo da sciogliere sarà la posizione dei sindacati, alcuni dei quali ritengono che il merito si debba misurare con l’anzianità di servizio. Concetto che con molta probabilità non coincide con l’idea che sottenderà il DDL ministeriale. Se le promesse saranno mantenute il 30% dei risparmi della "razionalizzazione" sarà investito sul merito, ma sarà da considerarsi rivoluzione se non ci sarà una distribuzione a pioggia, ma per effettivi risultati conseguiti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare