Proroga stato di emergenza: parere CSPI su ordinanze e decreti Ministro entro 7 giorni

WhatsApp
Telegram

Con la proroga dello stato di emergenza – disposta dal decreto Natale, dl 24 dicembre 2021 n. 221 – l’articolo 3, comma 1, del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 22, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 giugno 2020, n. 41, relativo a misure urgenti per la tempestiva adozione dei provvedimenti del Ministero dell’istruzione, viene prorogato al 31 marzo 2022. 

Ecco l’articolo 3, comma 1, del dl 8 aprile, n. 22:

Fino al perdurare della vigenza dello stato di emergenza deliberato dal Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, in deroga a quanto previsto dall’articolo 3 del decreto legislativo 30 giugno 1999, n. 233, il Consiglio superiore della pubblica istruzione-CSPI rende il proprio parere nel termine di sette giorni dalla richiesta da parte del Ministro dell’istruzione.

Decorso il termine di sette giorni, si può prescindere dal parere.

Il CSPI ha compiti di supporto tecnico-scientifico per l’esercizio delle funzioni di governo nelle materie di “istruzione universitaria, ordinamenti scolastici, programmi scolastici, organizzazione generale dell’istruzione scolastica e stato giuridico del personale” (articolo 1, comma 3, lettera q), della legge 59 del 15 marzo 1997).

TESTO DECRETO NATALE 24/12

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO