Proroga scadenza termine inserimento domande graduatorie di Istituto II e III fascia docenti: Uil Scuola Como scrive al Ministro Fedeli

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La Uil Scuola di Como, sempre attenta alle problematiche del personale ATA, sposa in pieno la denuncia che arriva dagli assistenti amministrativi e  dai DSGA  di Como e in particolare dalla Rete Erbese in merito alle scadenze relative al rinnovo delle graduatorie di II e III fascia d’Istituto.

La pubblicazione del D.M. 374 del 1 giugno 2017 relativo all’aggiornamento delle II e della III fascia delle graduatorie di circolo e d’istituto del personale docente ed educativo per il triennio scolastico 2017/18, 2018/19, 2019/20, nel quale viene stabilito che il termine di presentazione delle istanze è il 24/06/2017 e che “le istituzioni scolastiche destinatarie delle domande, avranno cura di valutarle e trasmetterle al sistema informativo tramite le relative funzioni che saranno rese disponibili dall’8 giugno al 30 giugno” non permette agli uffici amministrativi di lavorare con criteri di professionalità e competenza necessari a valutare correttamente le molteplici domande che perverranno.

Questo periodo è notoriamente interessato da molteplici adempimenti legati al termine dell’anno scolastico: il calcolo delle ferie dei docenti al 30 giugno, i TFR, gli scrutini, gli esami di stato; senza contare le scadenze del Fondo d’Istituto, l’alternanza scuola lavoro e gli adempimenti legati ai nuovi progetti PON ed ERASMUS +; Inoltre l’impossibilità di sostituire le assenze per malattie e il turn over legato al godimento delle MERITATE ferie (ferie che non è stato possibile fruire in altri periodi dell’anno) rendono ancora più consistente e pesante il lavoro per il personale che rimane in servizio e che è sottoposto a un’intensificazione di lavoro già corposa; questo nuovo adempimento con queste tempistiche così ristrette, costringerebbe la segreteria a orari di lavoro insostenibili.

Senza contare la prossima uscita del D.M. sull’aggiornamento della III fascia ATA che, visto il trattamento a noi riservato finora, verrà gestito alla stessa stregua portando al collasso le segreterie già fortemente provate da un anno intenso di novità al quale si è dovuto provvedere cercando di autoformarsi a causa del completo disinteresse del MIUR nei confronti della categoria.

Per quanto sopra esposto, la Uil Scuola di Como chiede la proroga dei  termini dell’inserimento delle istanze dei docenti e una seria riflessione sul lavoro aggiuntivo a cui sono sottoposti gli operatori degli uffici di segreteria e di riflesso dei DSGA.

SEGRETERIA PROVINCIALE UIL SCUOLA COMO

Versione stampabile
anief anief
soloformazione