Proroga organico aggiuntivo ATA: precedenza a chi aveva già contratto, durata fino a risorse disponibili, interlocuzioni con NoiPA su cedolini. I chiarimenti del Ministero nel webinar

WhatsApp
Telegram

Si è svolto questa mattina il webinar del Ministero dell’istruzione e del merito per fornire alle scuole ulteriori indicazioni, dopo la nota del 28 dicembre, sulla proroga dei contratti ATA aggiuntivi. Al webinar hanno partecipato il capo Dipartimento Jacopo Greco, la direttrice generale dell’Unità di missione PNRR Simona Montesarchio, la direttrice generale per le risorse umane e finanziarie Antonella Tozza, il direttore generale per i sistemi informativi e la statistica Davide D’Amico.

Per i collaboratori scolastici proroga dall’1 gennaio al 15 aprile senza soluzione di continuità. Dall’8 gennaio sono disponibili su SIDI le funzioni per inserire i contratti.

Assistenti amministrativi e tecnici

Per la proroga degli assistenti amministrativi e tecnici si utilizzano le risorse PNRR.

Le risorse:

Il Ministero ha precisato che la durata del contratto dipende dalle risorse che le scuole hanno a disposizione.

Il pagamento dei compensi non sarà a valere sui capitoli di bilancio e va curato dalle scuole. Per questo sono in corso delle interlocuzioni con NoiPA sull’elaborazione dei cedolini. Il Ministero ha dichiarato di rendersi conto che si tratta di un’operazione particolarmente gravosa per le istituzioni scolastiche.

Ha precedenza chi è già stato destinatario di un incarico di assistente amministrativo e tecnico nel 2023:

Le scuole possono effettuare modifiche sui progetti per effettuare la proroga degli AA e AT: lo spiega una FAQ dell’Unità di Missione del PNRR

Il Ministero ha inoltre chiarito che i contratti di AA e AT non avranno più distinzione tra PNRR e Agenda Sud: tutti saranno utilizzati per le finalità PNRR.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri