Proroga graduatorie concorso 2016, assunzione anche in regione diversa, vincolo cinque anni [ANTEPRIMA Decreto scuola]

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nel decreto scuola prossimamente in Consiglio dei Ministri, buone notizie per gli idonei del concorso 2016. Proroga di un ulteriore anno e assunzione per concorso 2016 e 2018 anche in regione diversa. 

Per le graduatorie dei concorsi il Decreto conterrà due novità: da una parte la proroga di un ulteriore anno della graduatoria del concorso 2016 e dall’altra la possibilità per vincitori e idonei sia del concorso 2016 che 2018 di essere assunti in regione diversa. La norma – secondo quanto stabilito dall’intesa – dovrà riguardare anche i docenti ancora inseriti nelle GaE.

L’istanza di assunzione in regione diversa da quello di svolgimento del concorso sarà volontaria.

I neoassunti saranno però vincolati  a quanto stabilisce l’articolo 13 comma 3 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59 ” […] il docente  e’ confermato in ruolo presso l’istituzione scolastica ove ha svolto il periodo di prova. Il docente e’ tenuto a rimanere nella predetta istituzione scolastica, nel medesimo tipo di posto e classe di concorso, per almeno altri quattro
anni, salvo che in caso di sovrannumero o esubero o di applicazione dell’articolo 33, commi 5 o 6, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, limitatamente a fatti sopravvenuti successivamente al termine di
presentazione delle istanze per il relativo concorso”. Quindi complessivamente il vincolo sulla classe di concorso e sulla scuola sarà di cinque anni.

La procedura, che sarà disciplinata da apposito decreto, è stata sommariamente spiegata dal Sottosegretario Azzolina nel corso di una intervista Assunzione docenti GaE, concorsi 2016 e 2018 in altra provincia, Azzolina (M5S): nessuno scavalcherà nessuno

N.B. Si tratta dei contenuti di una bozza che, come tale, potranno essere soggetti a modifiche prima della presentazione in Consiglio dei Ministri.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione