Proroga contratti docenti Covid per scrutini ed esami. Nota Lazio

WhatsApp
Telegram

Quest’anno gli scrutini possono concludersi entro il termine delle lezioni ma, come specificato dall’ordinanza n. 159 del 17 maggio del Ministero dell’Istruzione, le operazioni non possono iniziare prima dell’1 giugno. La data dipende dunque dai singoli calendari scolastici deliberati dalle Regioni. L’Usr per il Lazio, con nota del 27 maggio, chiarisce che è possibile prorogare i contratti di supplenza Covid

Nel Lazio le lezioni terminano l’8 giugno, ma alcune scuole non riescono a concludere gli scrutini entro tale data. Oltre a questo, scrive Pinneri, direttore dell’Usr, potrebbe essere necessario far partecipare alcuni docenti, i cui contratti terminano con la fine delle lezioni, agli esami di Stato.

I contratti del personale Covid vanno di fatto fino al termine delle lezioni. Per tale ragione l’Usr per il Lazio dispone la possibilità di proroga per permettere agli insegnanti di partecipare agli scrutini e agli esami.

Queste le indicazioni:

  • nei soli casi di impossibilità oggettiva a concludere gli scrutini entro l’8 giugno e per la salvaguardia del prioritario diritto degli studenti alla valutazione, sottoscrivere con i docenti interessati un nuovo contratto di lavoro di “supplenza breve” del tipo “N19”. Il contratto dovrà avere la durata minima necessaria a consentire allo specifico docente di presenziare agli scrutini finali nei quali è coinvolto, indicativamente non oltre l’11 giugno. Non potrà essere selezionata l’opzione di “supplenza breve” ai sensi dell’articolo 231-bis del decreto-legge n. 34 del 2020, visti i termini previsti dai commi 1 e 3 del medesimo articolo;
  • come usuale, prevedere un nuovo contratto per i giorni necessari allo svolgimento degli esami di Stato, per i docenti che vi debbano partecipare e il cui contratto termini prima. Ciò vale particolarmente per i docenti la cui partecipazione sia necessaria (ad es. quelli di italiano alle scuole secondarie di secondo grado). Nel caso in cui i docenti interessati siano presenti a scuola in virtù di un contratto stipulato ai sensi dell’articolo 231- bis del decreto-legge n. 34 del 2020, visti i termini previsti dai commi 2 e 3 del medesimo articolo, dovrà essere stipulato un nuovo contratto di lavoro di “supplenza breve” del tipo “N19” senza selezionare l’opzione “articolo 231-bis”.

NOTA Usr Lazio

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur