Proroga collaboratori scolastici Pnrr e Agenda Sud, la richiesta: “Non possiamo fare la domanda ATA 24 mesi, la politica risolva il nostro problema”

WhatsApp
Telegram

Sono tanti i collaboratori scolastici assunti con contratto PNRR che rischiano di non poter accedere alla domanda di prima fascia ATA, nonostante gli sforzi dei politici per il riconoscimento della retroattività dei loro contratti. Antonella Rodi, una di queste collaboratrici, racconta la sua situazione.

“Quest’anno avrei potuto fare la domanda per i 24 mesi, ma a causa dello stacco del contratto che ci ha visti fermi per 15 giorni, non ci rientro per pochissimi giorni di servizio” spiega Antonella. Nonostante i tanti emendamenti presentati sia dalla maggioranza che dall’opposizione per il riconoscimento giuridico della retroattività dei contratti a partire dal 16 aprile, il problema rimane irrisolto.

Il 30 Maggio alle ore 14.00 scade infatti il termine per la presentazione della domanda di prima fascia ATA e, senza il riconoscimento di quei pochi giorni di servizio mancanti, Antonella e molti suoi colleghi non potranno accedervi.

“Ringraziamo gli esponenti politici che si sono esposti, ma chiediamo loro di fare un ulteriore sforzo e trovare una soluzione affinché, in caso di approvazione dell’emendamento, si possa accedere in via eccezionale all’istanza e inserire il servizio riconosciuto” dichiara Antonella.

Per lei e i suoi colleghi riuscire ad ottenere questa possibilità sarebbe molto importante. “Spero e confido nell’aiuto di tutti” conclude, lanciando un appello ai politici affinché non lascino irrisolto questo problema.

Proroga collaboratori scolastici Pnrr e Agenda Sud, Marti (Lega): “Chiesto anticipo decorrenza giuridica di 20 giorni”

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri