Proroga collaboratori scolastici PNRR e Agenda Sud al 30 giugno: ecco l’emendamento. Voto atteso prossima settimana

WhatsApp
Telegram

Un emendamento al decreto PNRR presentato dalle forze politiche della maggioranza e che andrà in votazione settimana prossima, probabilmente il 9 aprile, proroga i contratti dei circa 6mila collaboratori scolastici PNRR e Agenda Sud in scadenza il 15 aprile.

La proposta emendativa presentata da Noi Moderati, Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, ha buone possibilità che possa passare.

Ecco il testo:

Dopo il comma 12, aggiungere i seguenti:

  12-bis. Al fine di garantire lo svolgimento di attività di supporto tecnico finalizzate alla realizzazione dei progetti finanziati dal PNRR, all’articolo 21, comma 4-bis.2, del decreto-legge 22 giugno 2023, n. 75, convertito, con modificazioni, dalla legge 10 agosto 2023, n. 112, le parole: «15 aprile 2024» sono sostituite dalle seguenti: «30 giugno 2024».
  12-ter. Agli oneri derivanti dal comma 12-bis, pari a 20 milioni di euro per l’anno 2024, si provvede mediante corrispondente riduzione delle proiezioni dello stanziamento del Fondo speciale di parte corrente iscritto, ai fini del bilancio triennale 2024-2026, nell’ambito del programma «Fondi di riserva e speciali» della missione «Fondi da ripartire» dello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze per l’anno 2024, allo scopo parzialmente utilizzando l’accantonamento relativo al medesimo Ministero.

In caso di approvazione i contratti in essere dei supplenti PNRR e Agenda Sud saranno prorogati fino al 30 giugno 2024.

Già nelle scorse settimane il sottosegretario all’istruzione al merito, Paola Frassinetti, aveva affermato che il governo era al lavoro per la proroga, individuando le risorse in 20 milioni di euro.

WhatsApp
Telegram
Pubblicato in ATA

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri