Proposte Bando Concorso Dirigenti scolastici

di Lalla
ipsef

Presidenza Di.S.A.L. e ANDIS – In relazione alla bozza di bando per il concorso a dirigente scolastico, presentata nell’incontro presso la Direzione del Personale del 3 maggio 2011, tenendo conto delle ben note vicende del precedente concorso ordinario, con l’intento di collaborare per favorire la buona riuscita e la celere esecuzione della procedura concorsuale, le associazioni dei dirigenti scolastici ANDIS e DiSAL formulano le seguenti osservazioni:

Presidenza Di.S.A.L. e ANDIS – In relazione alla bozza di bando per il concorso a dirigente scolastico, presentata nell’incontro presso la Direzione del Personale del 3 maggio 2011, tenendo conto delle ben note vicende del precedente concorso ordinario, con l’intento di collaborare per favorire la buona riuscita e la celere esecuzione della procedura concorsuale, le associazioni dei dirigenti scolastici ANDIS e DiSAL formulano le seguenti osservazioni:

1. Prova preselettiva:

– si conferma la valutazione positiva per la pubblicazione della batteria di test prima della prova. Il numero ipotizzato di circa 5.000 proposte può garantire qualità e trasparenza;

– la correzione deve essere unica a livello nazionale, definendo l’accordo tra gli uffici scolastici regionali, responsabili delle procedure, e l’ANSAS con l’individuazione di idonea procedura tecnica;

– per quanto riguarda l’accertamento circa l’uso di una lingua straniera, consapevoli delle difficoltà nel gestire la somministrazione di test omogenei durante la stessa prova attestanti il possesso, in diverse lingue straniere, dei requisiti di cui al livello B1 del Quadro comune europeo di riferimento, si auspicano soluzioni che evitino discriminazioni e possibili contenziosi;

– il tempo assegnato alle risposte dall’allegato tecnico al bando (1 ora per 100 quiz) potrebbe essere adeguato al tempo di lettura degli item e ai tempi convenzionali assegnati ad altre prove analoghe, aumentandolo almeno di 10 minuti;

– si auspica una saggia ripartizione del numero di item relativi alle diverse tematiche indicate al comma 1 dell’articolo 6 del Regolamento, all’uso delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse, all’uso di una lingua straniera.

2. Commissioni:

– istituire una cabina di regia, al fine di assicurare la nomina di commissioni competenti ed autorevoli, indicando inoltre nel bando un raccordo nazionale dell’azione dei presidenti di commissione, in modo da assicurare i medesimi tempi, modalità, criteri di valutazione, così da ridurre al minimo fisiologico la discrezionalità delle varie commissioni;

– delinerare nell’allegato tecnico un programma d’esame per scritti ed orali più dettagliato, sempre allo scopo di ridurre al minimo la discrezionalità delle commissioni.

3. Prove scritte:

– si apprezza l’indicazione esplicita nel bando di svolgimento delle prove scritte uniche e nella stessa data. Riteniamo utile esplicitare che l’unicità si riferiscen anche ai testi

– è opportuno indicare nell’allegato tecnico una tabella di criteri e parametri unici per la correzione e valutazione, sempre allo scopo di evitare che la discrezionalità possa sfociare (come avvenuto) in inevitabili elementi di
contenzioso.

4. Orali, titoli e pubblicazioni:

– sarebbe opportuno indicare anche una data unica o almeno un termine invalicabile per la pubblicazione degli ammessi alla prova orale, per la produzione dei titoli, per la pubblicazione degli idonei, in modo da assicurare l’espletamento del concorso in tutte le regioni entro la primavera del 2012 e consentire la nomina dei vincitori a decorrere dal 1° settembre 2012;

– inserire una soglia massima di idonei per evitare disparità di comportamento tra le commissioni.

Gregorio Iannaccone – Presidente Nazionale ANDIS
Roberto Pellegatta – Presidente Nazionale DiSAL

Versione stampabile
anief
soloformazione