Concorso straordinario, “prova nella propria regione d’origine”. Proposta precari Agrigento

Stampa

Comunicato Coordinamento Precari Agrigento – Il DPCM del 3 Novembre scorso sospende le prove del concorso straordinario a far data dal 5 Novembre e fino al 3 Dicembre, in considerazione dei numeri in ascesa legati alla pandemia.

Ora, non sarebbe il caso, visto l’utile tempo per la riprogrammazione, di calendarizzare le prove d’esame in ambito regionale, in modo che ciascun candidato possa sostenere tali prove nella propria regione di appartenenza?

Sarebbe una ragionevole scelta, in considerazione del tempo difficile che si sta attraversando.
Fermo restando, quindi, la commissione unica per le regioni in aggregazione per specifiche classi di concorso, gli USR, in intesa, possono individuare sin d’ora le sedi d’esame nella regione di appartenenza dei vari candidati.

Si eviterebbero inutili spostamenti interregionali, con notevole riduzione della mobilità di massa e il tutto risponderebbe a misure giuste ed equilibrate, dettate da ragionevole buon senso, in un momento così difficile dal punto di vista sociosanitario.

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole