Proposta di revisione del Regolamento delle nuove classi di concorso per la secondaria di secondo grado

di Lalla
ipsef

Vladimiro Franchi* Nella tabella A, indicante le nuove classi di concorso con corrispondenti nuove classi di abilitazione, ritengo esista un’anomalia che penalizza la 18/D (Arte dell’ebanisteria, dell’intaglio e dell’intarsio).

Vladimiro Franchi* Nella tabella A, indicante le nuove classi di concorso con corrispondenti nuove classi di abilitazione, ritengo esista un’anomalia che penalizza la 18/D (Arte dell’ebanisteria, dell’intaglio e dell’intarsio).

In riferimento alla tabella sotto riportata, dove sono indicate le Sezioni e gli Indirizzi degli attuali Istituti d’arte, risulta che la 18/D viene insegnata nelle stesse Sezioni e Indirizzi dove sono insegnate la 18/A (Discipline geometriche, architettoniche, arredamento e scenotecnica) e la 16/A (Arte della modellistica, dell’arredamento e della scenotecnica).

Nei nuovi indirizzi del Liceo artistico, mentre la 18/A e la 16/D compaiono sia in “Design legno e arredamento” sia in “Architettura e ambiente”, la 18/D compare solo in “Design legno e arredamento”. Considerato che l’indirizzo di “Architettura e ambiente” del nuovo liceo è la naturale prosecuzione dell’indirizzo di “Architettura e arredo” del progetto Michelangelo dell’Istituto d’arte, dove la 18/D al pari della 16/D era insegnata
nelle esercitazioni di laboratorio e dove, nella programmazione ministeriale erano indicate esercitazioni che trattavano sia argomenti di architettura sia argomenti di urbanistica, (concretamente svolte nel laboratorio della 18/D), la sua esclusione dal nuovo indirizzo di “Architettura e ambiente”, risulta immotivata.

Classi di concorso nella sezione
ARREDAMENTO del corso
ordinamentale degli Istituti d’arte
18/A16/D18/D

Classi di concorso nell’indirizzo di ARCHITETTURA E ARREDO
del progetto Michelangelo degli Istituti d’arte
18/A16/D18/D

Classi di concorso nell’indirizzo di DESIGN (LEGNO E ARREDAMENTO)
del nuovo Liceo artistico
18/A16/D18/D

Classi di concorso nell’indirizzo di ARCHITETTURA E AMBIENTEd
el nuovo Liceo artistico
18/A16/D

L’anomalia è riscontrabile anche nelle confluenze relative al primo anno pubblicate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca il 15 maggio 2010 dove, la 18/D veniva indicata insieme alla 18/A e la 16/D come classe di concorso con titolo di insegnamento nelle “Discipline geometriche”, titolo che nella nuova Tabella A non compare più.

Ritengo pertanto sia corretto reintrodurre la classe di concorso 18/D nella nuova classe di concorso A-09 (Discipline geometriche, architettura, design d’arredamento e scenotecnica) equiparando il precedente titolo di insegnamento con le classi di concorso 18/A e 16/D.

*docente della classe di concorso 18/D del nuovo Liceo artistico“Fausto Melotti” di Cantù (ex Istituto Statale d’arte)

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione