A proposito di Ddl 935/2012 e Stato giuridico dei docenti

di Lalla
ipsef

Confael Scuola – In data 29 marzo 2012, la VII Commissione Cultura, Scienza, Istruzione della Camera dei Deputati, ha approvato il testo unificato “Norme per l’autogoverno delle istituzioni scolastiche statali “ risultante dalle proposte Aprea, Napoli, Frassinetti, De Torre, De Pasquale, Cota, Carlucci e Capitanio Santolini, dal quale è stato stralciato lo stato giuridico dei docenti. Tale testo unificato, approvato con la procedura speciale della Commissione in sede legislativa, passerà senza terzi intermediari all’esamina del Senato.

Confael Scuola – In data 29 marzo 2012, la VII Commissione Cultura, Scienza, Istruzione della Camera dei Deputati, ha approvato il testo unificato “Norme per l’autogoverno delle istituzioni scolastiche statali “ risultante dalle proposte Aprea, Napoli, Frassinetti, De Torre, De Pasquale, Cota, Carlucci e Capitanio Santolini, dal quale è stato stralciato lo stato giuridico dei docenti. Tale testo unificato, approvato con la procedura speciale della Commissione in sede legislativa, passerà senza terzi intermediari all’esamina del Senato.

La CONFAELSCUOLA, pur condividendo l’articolato proposto e approvato per il rinnovo dell’autogovernance della scuola (considerato che il decreto delegato dell’assetto degli organi collegiali, il n.416, risale al 1974) critica negativamente la manovra di incameramento dello stato giuridico dei docenti, da parte del governo, auspicando che tale strategia non sottenda a future decisioni poco gestibili per il comparto scuola.

LA CONFAELSCUOLA, dichiara apertamente il sostegno verso tutti gli operatori della scuola, nello specifico verso tutti i docenti che, nella scuola italiana e per la scuola italiana, si adoperano con autentica professionalità e dignità, sempre all’insegna dei più alti valori di civiltà e di democrazia.

La CONFAELSCUOLA è inoltre concorde con le Associazioni Professionali del settore scuola formazione, che dichiarano apertamente la loro perplessità sul Ddl (vedi comunicato stampa UCIIM nazionale) e manifesta apertamente il dissenso per la mancanza degli interventi da parte delle parti sociali.

La CONFAELSCUOLA sta, inoltre, valutando l’opportunità di un’azione legale a tutela del personale della scuola.

Luigi Bonanno
Segretario CONFAELSCUOLA

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione