Promozioni facili contro dispersione? Giannini è contraria

WhatsApp
Telegram

Si inserisce anche il Ministro Giannini nel dibattito sulle bocciature e la dispersione scolastica, avviato dal Sottosegretario D'Onghia. Diverse vedute tra Sottosegretario e Ministro, capita.

Si inserisce anche il Ministro Giannini nel dibattito sulle bocciature e la dispersione scolastica, avviato dal Sottosegretario D'Onghia. Diverse vedute tra Sottosegretario e Ministro, capita.

L'avvio di un dibattito sull'argomento attraverso la stampa è avvenuto con le dichiarazioni della D'Onghia che ha ipotizzato uno sbarramento delle bocciature al biennio delle superiori per far fronte alla dispersione. "Il biennio deve essere un periodo di inclusione, non di sbarramento", ha affermato.

Nel dibattito si è inserita pure l'On Santerini, che ha sostanzialmente ripreso il punto di vista del Sottosegretario, aggiungendo anche il taglio di un anno delle superiori.

Il Ministro, ieri, ha rilasciato una intervista al quotidiano "Il Fatto", affermando “Io non ci sto pensando e sono sicura che al Miur non ci stia pensando nessuno“. anzi, ha continuato, “abbiamo fatto una bella discussione alla Camera in cui si è parlato anche di questo presunto collegamento tra la dispersione scolastica, che si verifica solitamente nel primo e nel secondo anno della scuola secondaria, e alcune tipologie di istituti in cui si registra un tasso di bocciature più elevato”.

Seguici anche su FaceBook. Lo fanno già in 162mila

Insomma, il Ministro ha voluto tagliare la testa al toro, nessuna correlazione tra dispersione e bocciature e, almeno al momento, non c'è intenzione far passare le "promozioni facili."

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?