Proibito il velo in classe per le docenti musulmane delle Filippine

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Il governo delle Filippine ha deciso di proibire il velo alle insegnanti musulmane in classe.

La motivazione risiede nel fatto che gli studenti "devono potere identificare bene le proprie professoresse, così da agevolare il rafforzamento del rapporto tra insegnanti e studenti”.

Inoltre, il velo rappresenta una “difficoltà” per gli alunni, “perché l’apprendimento della lingua passa anche attraverso la lettura delle labbra”.

GB – Il governo delle Filippine ha deciso di proibire il velo alle insegnanti musulmane in classe.

La motivazione risiede nel fatto che gli studenti "devono potere identificare bene le proprie professoresse, così da agevolare il rafforzamento del rapporto tra insegnanti e studenti”.

Inoltre, il velo rappresenta una “difficoltà” per gli alunni, “perché l’apprendimento della lingua passa anche attraverso la lettura delle labbra”.

L’uso del velo è molto diffuso a sud dell’arcipelago, dove vive la maggior parte dei residenti musulmani, che sono il 15% dei 90 milioni di filippini, mentre l’85% è di religione cattolica.
 

Versione stampabile
soloformazione