Programmazione Lingua e cultura spagnola nella scuola secondaria di I grado, un esempio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Mauro Fradegradi  – Un documento di supporto per gli insegnanti di seconda lingua straniera, in particolar modo spagnolo, ad affrontare la didattica seguendo le Indicazioni Nazionali 2012 e non più quelle del 2002, ancora troppo presenti nella programmazione annuale di molti colleghi.

Dato ormai per certo quali siano i traguardi e gli obiettivi dell’insegnamento
della Seconda Lingua Comunitaria, bisogna riflettere sui contenuti disciplinari atti a raggiungere tali traguardi e competenze. Il ricalibro prevede quindi la logica e doverosa soppressione di precisi
argomenti di studio, ovvero, quelli che non appartengono al Livello A1, e inoltre invita a rivedere la strutturazione della didattica e dell’Esame di Stato.

Gli argomenti di Lingua Spagnola relativi al Livello A1 del QCER sono quelli riportati nel Plan Curricular del Instituto Cervantes, ovvero l’organo ufficiale del governo spagnolo per la diffusione e la promozione della lingua e della cultura spagnola nel mondo gestito dal Ministerio de Educación y
Formación Profesional, dal Ministerio de Asuntos Exteriores, Unión Europea y Cooperación e dal Ministerio de Hacienda e la cui presidenza esecutiva è a carico dello stesso Presidente del governo.

Va notato che il piano curriculare di Livello A1 delineato dall’Instituto Cervantes, istituzione ultima per la definizione dei curricula, è molto circoscritto e facilmente esauribile in un anno e mezzo di insegnamento. Non è quindi da escludere la possibilità di arricchire l’offerta formativa di Lingua Spagnola con argomenti che sconfinano nel Livello A2.

Linee guida per l’insegnamento di Lingua e Cultura Spagnola nella scuola secondaria di I grado

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione