Programma “Pestalozzi” del Consiglio d’Europa

Di
WhatsApp
Telegram

Pubblicata la circolare annuale. Scadenza 31 luglio 2014 (Nota prot. n. 3965 del 12 maggio 2014)

Pubblicata la circolare annuale. Scadenza 31 luglio 2014 (Nota prot. n. 3965 del 12 maggio 2014)

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la Programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali 
Direzione Generale per gli Affari Internazionali
Ufficio VI – Cooperazione con organismi internazionali e accordi bilaterali con Stati non membri dell’U.E.

Roma, 12/05/2014

Oggetto: Consiglio d’Europa. Programma Pestalozzi di formazione continua. Candidature 2014.

 

Si pregano le SS.LL. di diramare la presente lettera-circolare, completa degli allegati, a tutte le istituzioni scolastiche operanti nel territorio di rispettiva competenza. 
Nell’ambito delle attività del settore di istruzione e formazione del Consiglio d’Europa, il “Programma Pestalozzi” offre a Dirigenti Tecnici, Scolastici e a Docenti di ogni ordine e grado, con contratto a tempo indeterminato, l’opportunità di partecipare a seminari, scuole estive e moduli di formazione europei (sito ministeriale: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/dg-affari-internazionali/programma_pestalozzi). 
Gli obiettivi del Programma sono: 

  • diffondere la conoscenza dei differenti sistemi scolastici, dei metodi innovativi d’insegnamento/apprendimento e di formazione in uso tra gli Stati Membri;
  • ampliare gli orizzonti culturali e professionali mediante scambi di idee, delle migliori pratiche di insegnamento e dei materiali educativo-didattici;
  • disseminare presso l’istituzione scolastica di appartenenza le esperienze e le conoscenze acquisite durante i corsi frequentati.

Si escludono, pertanto, dalla partecipazione a tali corsi coloro (se Dirigenti Scolastici o docenti) che non prestino a scuola l’effettivo servizio proprio della loro qualifica. 
Le spese di viaggio (che, in ogni caso, dovranno essere anticipate dal corsista e solo successivamente saranno rimborsate) e di soggiorno (vitto e alloggio) sono a carico del Paese organizzatore o del Consiglio d’Europa.

1) PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE AGLI UU.SS.RR. 

I Dirigenti Tecnici, Scolastici e i Docenti di ogni ordine e grado che aspirino a partecipare alle selezioni regionali effettuate dalle SS.LL. devono possedere i seguenti requisiti generali di ammissione:

  • contratto a tempo indeterminato e superamento del periodo di prova;
  • svolgere a scuola (se Dirigenti Scolastici o docenti) l’effettivo servizio proprio della qualifica;
  • avere una o più certificazioni linguistiche di livello non inferiore a B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER) – sono esonerati dall’allegare tale certificazione i laureati in lingue e letterature straniere.

I candidati in possesso dei citati requisiti dovranno far pervenire telematicamente ai rispettivi Uffici Scolastici Regionali, che dovranno indicare l’indirizzo email di riferimento per la ricezione delle candidature, entro il 31 luglio 2014
– una domanda avente per oggetto Partecipazione al Programma Pestalozzi promosso dal Consiglio d’Europa. Selezioni 2014 e attestante i suddetti requisiti di accesso; 
– il proprio curriculum vitae (format europeo allegato); 
– la certificazione linguistica attestante il livello di competenza di una o più lingue straniere, secondo i livelli del QCER (se non laureati in lingue e letterature straniere).

Per i candidati con una sede di servizio diversa da quella di titolarità, la competenza dell’U.S.R. è determinata dalla sede di servizio. 

2) SELEZIONE DA PARTE DEI DIRETTORI SCOLASTICI REGIONALI

Sarà cura di ciascun Ufficio Scolastico Regionale diramare a tutte le istituzioni scolastiche dell’area territoriale di competenza la presente nota e provvedere all’espletamento delle procedure di selezione dei candidati, nonché alla scelta di un massimo di cinque nominativi (tenuto conto dei titoli culturali, scientifici e professionali posseduti, e del grado di conoscenza di una o più lingue straniere), da inviare con il dossier di ogni candidato, entro e non oltre il 30 settembre 2014, a questa Direzione Generale via email adirgen.affinternazional[email protected] (si prega di evidenziare – come da modello allegato – in una tabella sintetica: nome, cognome, livello del QCER, email e recapiti telefonici dei candidati; recapiti e riferimenti degli istituti di appartenenza). 
Sarà compito delle SS.LL. informare tempestivamente tutti i candidati sull’esito finale della selezione effettuata. 
I cinque nominativi selezionati saranno inseriti in una lista permanente di aventi diritto a proporre candidature per le attività del Programma Pestalozzi; pertanto, non dovranno essere sottoposti ad ulteriori procedure di selezione regionale nelle successive annualità.

3) PARTECIPAZIONE AI CORSI DI FORMAZIONE

Per partecipare alle attività del Programma Pestalozzi, i candidati selezionati dalle SS.LL. nel corrente anno 2014, potranno presentare la propria candidatura a partire dal mese di gennaio 2015, scegliendo nell’elenco dell’apposito sito del Consiglio d’Europa – www.coe.int/pestalozzi – i seminari, le scuole estive e i moduli di formazione europei a cui proporsi in base al target group richiesto dal Paese ospitante e alle proprie motivazioni, competenze professionali e capacità linguistiche. 
Per partecipare ai “workshops” il candidato dovrà inviare a questa Direzione Generale (e-mail a:[email protected] e [email protected]), con almeno cinque settimane di anticipo rispetto alla data limite (deadline) indicata nel bando di ogni singola attività e scegliendo un solo corso alla volta, l’apposito formulario (application form/formulaire) – scaricabile dal sito precitato – debitamente compilato, datato, firmato e timbrato dal candidato e dal suo superiore gerarchico (Dirigente Scolastico per docenti; Direttore Scolastico Regionale per Dirigenti Tecnici e Scolastici) o da un suo delegato. 
Per partecipare alla “Summer School” il candidato dovrà accedere alla piattaforma online del sitowww.coe.int/pestalozzi (attiva solo nel periodo delle iscrizioni per circa tre settimane) e compilare gli appositi campi richiesti inserendo, in particolare, la propria email personale e quella del superiore gerarchico (o di un suo delegato). La accettazione della richiesta da parte del superiore gerarchico consentirà la relativa preselezione nazionale. 
Non saranno prese in considerazione:

  • le candidature inviate in modo difforme o incompleto rispetto al modello (application form) reperibile sul sitowww.coe.int/pestalozzi;
  • le candidature prive di data e firma del candidato e/o del proprio superiore gerarchico;
  • le candidature pervenute oltre il termine stabilito di almeno cinque settimane prima della data di scadenza (deadline), indicata sul bando del Paese organizzatore;
  • più istanze inviate dallo stesso partecipante per candidarsi contemporaneamente a più attività.

Questa Direzione Generale in qualità di “Agenzia Nazionale di Collegamento” per il Programma Pestalozzi provvederà a inviare, di volta in volta, alle competenti autorità dei Paesi organizzatori i suddetti formulari, esaminati e approvati, per la selezione finale prevista secondo i criteri definiti nei rispettivi bandi. Potrà essere richiesta dal Paese organizzatore o dal Consiglio d’Europa la preselezione nazionale dei candidati. 

4) RELAZIONE FINALE 

Al rientro in Italia, il candidato dovrà presentare una relazione conclusiva sull’attività svolta in lingua francese o inglese a:

  • Direzione Generale per gli Affari Internazionali del MIUR – uff.VI;
  • Direttore Scolastico Regionale e Dirigente Scolastico;
  • Consiglio d’Europa – questionario online da inviare entro 15 gg. dalla fine del corso frequentato.

Si precisa che, come previsto dal regolamento del Consiglio d’Europa, coloro che parteciperanno ad un’attività del Programma Pestalozzi in uno degli Stati Membri dovranno attendere due anni prima di presentare una candidatura per un nuovo corso. 
Si specifica, infine, che non saranno prese in alcuna considerazione, né restituite, le istanze inviate direttamente alla scrivente Direzione Generale senza il previo esame del competente Ufficio Scolastico Regionale, né i formulari compilati da parte di candidati che non siano inseriti nell’elenco predisposto dall’U.S.R. di appartenenza. 
Per ogni chiarimento, rivolgersi alla dr.ssa Rita Renda ([email protected]; tel. 06 5849 2097) o alla prof.ssa Loredana Lombardi ([email protected]; tel. 06 5849 2922).

IL DIRETTORE GENERALE
F.to Marcello Limina

 Allegati
  Scheda canddidati Scarica
  CV – Europass Scarica
 Destinatari
Ai Direttori Scolastici Regionali 
LORO SEDI 
Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma Val d’Aosta
AOSTA 
Al Sovrintendente Scolastico per la Scuola di Lingua Italiana 
BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la Scuola di Lingua Tedesca 
BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la Scuola di Lingua Ladina 
BOLZANO 
Alla Provincia Autonoma di Trento 
TRENTO 
e p.c.
Al Capo del Dipartimento per la Programmazione e la Gestione delle Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali
SEDE

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur