Programma FAMI, avviso integrazione scolastica di alunni e studenti di Paesi terzi 2023-2026: scadenza 29 settembre

WhatsApp
Telegram

Il termine per la presentazione delle proposte progettuali per l’“Interventi di rafforzamento dell’integrazione scolastica di alunni e studenti di Paesi terzi 2023-2026” relativo al programma FAMI 2021-2027 è prorogato alle 12 del 29 settembre. Lo fa sapere il ministero dell’istruzione e del merito con nota del 28 giugno.

L’avviso intende promuovere la realizzazione di interventi finalizzati al rafforzamento delle politiche di integrazione scolastica di alunni e studenti di paesi terzi e al miglioramento dei servizi offerti dal sistema scolastico con particolare attenzione ai contesti multiculturali e periferici.

L’obiettivo specifico è quello di promuovere azioni diffuse volte al rafforzamento dei percorsi di integrazione scolastica, al potenziamento degli apprendimenti linguistici, al coinvolgimento attivo delle famiglie, alla promozione di attività interculturali.

Sono ammessi a presentare proposte progettuali in qualità di Capofila di Soggetto Proponente Associato esclusivamente:

a) gli Uffici Scolastici Regionali ovvero, per la Regione Valle d’Aosta e le Province autonome di Trento e Bolzano, gli enti territoriali che ne esercitano le funzioni secondo le disposizioni normative applicabili;
o, in sostituzione:

b) le Istituzioni Scolastiche statali appositamente delegate dai succitati Uffici Scolastici Regionali o dagli enti territoriali che ne esercitano le funzioni.

Avviso

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA